‘Invest in Tuscany’, seminario su ruolo multinazionali

‘Invest in Tuscany’, seminario su ruolo multinazionali

?Firenze, si è svolto oggi ‘Invest in Tuscany’, un seminario sul ruolo svolto dalle multinazionali, si tratta di una struttura che fa capo direttamente alla presidenza della Regione ed è considerata da diversi osservatori e dalle stesse imprese come un esempio di buona pratica nello scenario nazionale.

Lo scopo di ‘Invest in Tuscany’ è quello di dare una spinta nella quantità ma anche nella qualità degli investimenti, delle aziende straniere presenti, per un effetto traino per le piccole e medie imprese che in Toscana sono il 95 per cento di tutte le aziende della regione.

Presenti al seminario imprese e associazioni di categoria, ma anche il sottosegretario allo sviluppo economico Manzella, uno ‘sportello’ che la Regione ha messo in campo nel 2010 e rafforzato nel 2016, snello (visto che vi lavorano una decina di persone) e con una ricetta in fondo semplice ma efficace: dare risposte veloci, risolvere problemi e diventare punto di riferimento credibile a disposizione di chi già in Toscana c’era e voleva crescere e di chi in Toscana voleva venire, aiutando gli uni e gli altri a farsi strada nella ragnatela della burocrazia e delle competenze ripartite spesso tra più amministrazioni.

“Per attrarre gli investimenti delle multinazionali la via è principalmente una: lavorare con  loro – spiegano dalla presidenza della giunta regionale – Può sembrare l’acqua calda ma è proprio così”. “E l ‘esperienza di “Invest in Tuscany” è sicuramente un modello, come quello della Lombardia, a cui guardare” afferma il sottosegretario Manzella, che ricorda come gli investimenti stranieri siano importanti perché capaci “spesso di portare dietro di sé un tessuto di piccole imprese” che possono così affacciarsi con i loro prodotti sui mercati esteri.  “Dobbiamo ragionare per filiere” afferma.  E quello che fa “Invest in Tuscany nella pratica quotidiana – ascoltare le esigenze delle aziende, fornire informazioni, ricercare aree di insediamento, coordinare percorsi amministrativi interni ed esterni ma anche creare contatti con imprese fornitrici del posto, con le università o con enti pubblici – è una delle vie possibili.

Gimmy Tranquillo ha intervistato il responsabile della segreteria del presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, ed il sottosegretario allo sviluppo economico Gian Paolo Manzella:

L'articolo ‘Invest in Tuscany’, seminario su ruolo multinazionali proviene da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi