‘Italia Wifi’, Toscana prima Regione italiana ad aderire al progetto

FIRENZE - Toscana prima Regione italiana ad abbracciare il progetto ‘Italia Wifi', che punta a federare le reti wifi esistenti nella penisola creando un sistema unico nazionale di autenticazione, attraverso la app Wifi4IT, a disposizione di tutti per ‘navigare' gratis in Italia. E con l'obiettivo di promuovere, tra l'altro, la crescita del turismo toscano facilitando l'accesso ad internet e ai servizi digitali nelle principali località turistiche e culturali e di far decollare il progetto ‘Italia Wifi', è stato firmato oggi pomeriggio a Firenze, a Palazzo Strozzi Sacrati, il protocollo di Intesa  tra Regione e Ministero dello sviluppo economico.

Alla firma sono intervenuti l'assessore regionale al turismo e alle attività produttive Stefano Ciuoffo ed il sottosegretario del Ministero dello sviluppo economico con delega alle telecomunicazioni Antonello Giacomelli.

Sia attraverso le infrastrutture esistenti, che attraverso la dotazione di nuovi punti di accesso wifi free, Regione Toscana e Mise si impegnano così a rendere interoperabile, con la rete nazionale, la Versilia come area pilota per la sperimentazione del progetto, oltre alla già realizzata rete "Francigena toscana Wifi".

"Oggi si aggiunge un altro tassello del puzzle per la realizzazione di una rete wi-fi nazionale – ha dichiarato il sottosegretario Giacomelli - che consentirà ai cittadini e ai turisti di avere un'unica e semplice modalità di accesso a tutte le reti federate, pubbliche o private, superando l'attuale  frammentazione di reti e modalità di registrazione e/o accesso. Il progetto prevede  di potenziare i punti di accesso wi-fi nei luoghi del turismo e della cultura e porre le basi per la costruzione di un ecosistema dei dati del turismo, che consentirà di sfruttare la potenzialità delle informazioni e della rete per far nascere nuovi servizi innovativi''.

"Che ‘Italia WiFi' parta dalla nostra regione non può che renderci soddisfatti. E' assolutamente indispensabile – ha commentato l'assessore Ciuoffo – colmare il gap tecnologico che separa l'Italia dal resto d'Europa su questo punto. Il Piano Regionale di Sviluppo della Regione Toscana 2016-20 va in questa direzione. La realizzazione di una rete unica wifi, che su tutto il territorio nazionale consenta a cittadini e turisti di collegarsi con una unica chiave d'accesso, è quanto già da noi attuato sulla via Francigena e sappiamo quanto questo possa essere un valore aggiunto per il territorio. Una volta a regime inoltre consentirà anche di monitorare con maggior accuratezza i flussi turistici e quindi di tarare le strategie di offerta".

Il progetto ‘Italia Wifi' parte dalla Toscana ma punta a coinvolgere tutta la penisola: il Ministero dello sviluppo economico è al lavoro con Regioni e Comuni per federare le reti esistenti soprattutto in vista della stagione estiva, dopo aver firmato nei mesi scorsi un protocollo d'intesa con Rfi. L'obiettivo è quello di federare, progressivamente e in breve tempo, le altre reti (pubbliche e private) wifi del territorio italiano: a questo proposito dopo la Toscana è pronta la firma di altri protocolli d'intesa per estendere WiFi4IT ad altri poli turistici regionali. 

Il progetto - che ha preso le mosse dall'accordo nel luglio 2016 tra Mise, Mibact e l'Agenzia per l'Italia digitale - consentirà con un'unica autenticazione l'accesso online al  patrimonio artistico, naturale, culturale e ricettivo, attraverso la diffusione di piattaforme intelligenti al servizio del turista, ma anche dei cittadini, sul territorio  nazionale.

I commenti sono chiusi