Jeppsen Italia, la Regione incontrerà i vertici aziendali

FIRENZE - La vertenza dell'azienda Jeppesen Italia è stata al centro dell'incontro convocato oggi dal consigliere del presidente per il lavoro Gianfranco Simoncini e al quale hanno partecipato le organizzazioni sindacali, il sindaco del Comune di Massa Alessandro Volpi, il vicesindaco del Comune di Carrara Fiorella Fambrini e una delegazione di lavoratori.
 
Nel corso dell'incontro, le istituzioni hanno condiviso le preoccupazioni dei lavoratori per la messa in mobilità di 27 addetti su un totale di 65. Una preoccupazione legata, soprattutto, al timore che gli esuberi siano il primo passo di un depotenziamento che mette a rischio la presenza sul territorio di un'azienda che rappresenta un'eccellenza mondiale per competenze e professionalità. La Jeppsen, infatti, è un'azienda specializzata nella cartografia nautica, nata e radicata a Massa anche se, da qualche anno fa, parte di una società multinazionale. 
 
La Regione ha preso l'impegno di contattare i vertici dell'azienda per convocarli, già la prossima settimana, ad un incontro insieme alle istituzioni. Simoncini ha fatto presente che all'azienda la Regione e le istituzioni chiederanno di conoscere il piano industriale predisposto e che, tale piano, possa salvaguardare le competenze e la qualità professionale di altissimo livello presenti nello stabilimento di Massa. A questo proposito la Regione farà presente che, per consolidare e rilanciare la presenza dell'azienda sul territorio, è possibile utilizzare, invece della mobilità, gli ammortizzatori sociali previsti dalla normativa. Simoncini ha inoltre ricordato che la Regione dispone anche di strumenti per sostenere eventuali interventi di ricerca e sviluppo. La Regione si attiverà anche per raggiungere i vertici della proprietà internazionale dell'azienda.   
 

I commenti sono chiusi