La Regione al Mipim di Cannes con i suoi immobili di pregio

Il complesso San Domenico di San Gimignano
Il complesso San Domenico di San Gimignano

FIRENZE – La Regione Toscana ha partecipato nei giorni scorsi al Mipim di Cannes, il più importante evento internazionale di mercato immobiliare, che ha riunito 26mila leader del settore, tra cui 5.400 investitori, provenienti da oltre 100 paesi.

La Regione, presente nel padiglione Italia, ha svolto incontri con investitori internazionali selezionati, proponendo alcune importanti opportunità immobiliari: Villa Basilewsky a Firenze, il complesso di San Domenico a San Gimignano e l'Interporto Toscano Amerigo Vespucci di Livorno; inoltre, per la prima volta, è stata presentata agli investitori anche una mappatura di immobili privati, reperiti grazie ad un avviso pubblico recentemente lanciato sul territorio regionale. Anche il Comune di Firenze ha preso parte alla collettiva regionale presentando progetti di riconversione e rigenerazione urbana (ex caserma Lupi di Toscana, ex ospedale militare di San Gallo e il complesso di Sant'Orsola).

Il Mipim di Cannes ha confermato che il 2017 è stato un anno record per gli investimenti immobiliari in Europa, con volumi pari a 291 miliardi di euro e con previsione di un 2018 in crescita. Fra le attività che suscitano il maggiore interesse degli investitori vi sono interventi di sviluppo alberghiero, residenziale ed infrastrutturale, e la creazione di hub per ospitare laboratori di ricerca, student house, strutture ospedaliere e altri servizi al pubblico. 

I commenti sono chiusi