L’Agorà d’Italia, oggi siglato verbale d’incontro fra Cooperativa, Regione, sindacati

FIRENZE - Si è conclusa con la firma di un verbale d'incontro, la riunione di oggi in Regione presieduta dal consigliere del presidente per il lavoro Gianfranco Simoncini, per la copoerativa L'Agorà d'Italia. Alla riunione hanno partecipato i rappresentanti dell'azienda, CGIL e FP CGIL provinciali, i rappresentanti delle RSA aziendali della provincia di Arezzo. L'incontro era stato richiesto dal sindacato che segnalava ritardi nei pagamenti degli stipendi e nei versamenti dei contributi.

Nel corso dell'incontro i rappresentanti dell'azienda hanno illustrato il percorso messo in atto per fare fronte agli obblighi nei confronti dei lavoratori e per rafforzare la situazione dell'azienda, anche in vista della prossima approvazione del bilancio della cooperativa.

L'azienda ha quindi garantito che entro il mese di aprile, a seguito delle iniziative in corso, salderà gli stipendi dovuti fino alla mensilità di febbraio e, per lo stesso periodo, si rimetterà in pari con i versamenti ai fondi complementari per quanto riguarda la provincia di Arezzo. La mensilità di marzo sarà erogata entro il 10 maggio.
A seguito di ulteriori operazioni finanziarie che si stanno concludendo in queste settimane, i successivi stipendi saranno erogati entro i tempi previsti dal Contratto nazionale delle cooperative sociali.

La CGIL nel prendere atto positivamente dell'intesa raggiunta oggi, si è riservata, nel caso quanto affermato dall'azienda non trovasse attuazione, di attivare tutte le iniziative a tutela dei lavoratori, anche verso committenti e organi ispettivi.

A fronte di una sollecitazione del consigliere Simoncini, l'azienda ha manifestato la disponibilità, se richiesta, a partecipare a un tavolo di confronto relativo alla provincia di Prato.
 

I commenti sono chiusi