L’ARTE GIAPPONESE DEI BURATTINI: LA “BLIND SUMMIT THEATRE” AL FUNARO

Burattini

Sabato 8 luglio, dalle ore 11.00 alle ore 18.00, al Funaro di Pistoia una giornata per imparare l’arte giapponese dei burattini con Mark Down, direttore artistico di ” Blind Summit Theatre” di Londra.

 il Bunraku, l’arte giapponese dei burattini, è un tipo di teatro giapponese che nasce nel corso del XVII secolo: i personaggi vengono rappresentati con marionette di grandi dimensioni, manipolate a vista da tre burattinai.                È una delle maggiori espressioni artistiche del Giappone nell’ambito delle arti performative. Il Bunraku è riconosciuto come Bene Intangibile del Paese e designato anche dall’Unesco come Patrimonio Immateriale dell’umanità. La giornata affronterà le basi del Focus, del Respiro, del Fixed Point e della manipolazione di oggetti e mira ad affinare le tecniche del movimento e dell’interpretazione, sviluppo.

La master class di sabato 8 luglio, aperta a tutti, sarà a cura di Mark Down, direttore artistico di “Blind Summit Theatre”di Londra, innovativa compagnia inglese di teatro di figura: fondata nel 1997 da Mark Down e Nick Barnes, la compagnia reinventa la tradizione Bunraku per il pubblico occidentale contemporaneo.                                   Il loro intento si riassume in poche parole: presentare nuovi burattini, in nuovi posti, in nuovi modi, per un nuovo pubblico.                                                                                                                                                                                                    Il teatro di figura dunque, come elemento imprescindibile di ricerca nel teatro contemporaneo. Ne è un buon esempio l’indimenticabile Moses, Mosè, il burattino con la testa di cartone protagonista di The Table: un filosofo irresistibile ed egocentrico, che vive su un tavolo, con una personalità così forte da ricevere più richieste di autografi all’uscita di quanto accada ad un attore in carne ed ossa.

Blind Summit Theatre, oltre a curare le proprie produzioni ha preso parte, per la creazione e animazione di marionette, a numerosi spettacoli e opere: si ricordanoCuore di cane e Il Maestro e Margherita di Simon Mc Burney dei noti Complicite. Nel 2012, per la Cerimonia di apertura dei Giochi Olimpici di Londra, curata da Danny Boyle, la Compagnia ha diretto un cast di 50 burattinai per dare vita a pupazzi giganti.

Per informazioni e iscrizioni telefonare allo 0573 977225 o scrivere a info@ilfunaro.org.                                                  

 Il Funaro chiuderà per la pausa estiva dal 31 Luglio al 20 Agosto.

The post L’ARTE GIAPPONESE DEI BURATTINI: LA “BLIND SUMMIT THEATRE” AL FUNARO appeared first on Controradio.

I commenti sono chiusi