L’arte precolombiana dal 19 settembre al Museo archeologico di Firenze

FIRENZE - Anteprima per la stampa domani, giovedì 17 settembre, per la presentazione del grande evento in programma al Museo Archeologico di Firenze sull'arte precolombiana e sulle culture del mondo che non c'era. Dagli Olmechi agli Aztechi, dai Maya fino agli Inca, oltre 230 opere della Collezione Ligabue - in gran parte mai viste - alcuni prestiti significativi da collezioni internazionali e i capolavori precolombiani delle collezione medicee; per scoprire i costumi, i riti, gli dei, gli usi e l'arte di una parte del mondo che all'improvviso comparve al nostro orizzonte.

 

Il programma dell'evento sarà illustrato nel corso di una conferenza stampa, che si terrà domani, giovedì 17 settembre, alle ore 12.00 a Palazzo Strozzi Sacrati in Piazza del Duomo 10. Seguirà la visita della mostra al Museo Archeologico per i giornalisti accreditati.

 

Interverranno la vicepresidente e assessore alla cultura Monica Barni, Andrea Pessina, soprintendente archeologo della Toscana, Inti Ligabue, amministratore delegato Ligabue Spa e presidente Centro Studi Ligabue, Stefano Casciu, direttore del Polo Museale della Toscana, André Delpuech, curatore Capo del Patrimonio, responsabile dell'unità patrimoniale Musée du Quai Branly, Parigi, Jacques Blazy, curatore della mostra. Modera Adriano Favaro, curatore del catalogo della mostra.

I commenti sono chiusi