L’assessore Grieco a Cecina: “Scuole d’eccellenza e un territorio che ha saputo investire”

FIRENZE - Giornata tutta cecinese, oggi, per l'assessore all'istruzione della Toscana, Cristina Grieco: prima la tappa alla scuola elementare Guerrazzi, dove dal 2011, quando è stata inaugurata,  è attivo  il progetto "Senza Zaino"  (percorso di innovazione didattica che la Regione ha sposato e che ruota attorno a concetti come responsabilità, comunità e ospitalità), poi il cantiere delle medie Galilei, dove sono in via di conclusione i lavori di ampliamento realizzati anche con fondi regionali, e in ultimo la visita a Villa Guerrazzi alla Cinquantina, polo museale e di formazione che custodisce reperti archeologici di pregio e in cui hanno sede le scuole comunali di teatro e di musica.

Il Comune ha investito negli ultimi anni cinque milioni sugli edifici scolastici. "Sono rimasta molto colpita da questa visita – ha dichiarato l'assessore regionale Cristina Grieco – che ha mostrato un territorio vivace dove esistono eccellenze scolastiche e che si sta muovendo in una visione complessiva e globale. Una realtà impegnata a costruire un sistema integrato capace di approntare una filiera educativa, formativa e culturale con l'obiettivo di valorizzare e favorire l'apprendimento lungo tutto l'arco della vita. Tutto ciò con un occhio di riguardo agli investimenti appunto e al capitale, così da incentivare anche lo sviluppo turistico in un'ottica di rete".

L'assessore si è soffermata anche sul progetto "Senza Zaino".  "La scuola Guerrazzi l'ha applicato in tutte le classi – ha ricordato – e questo rappresenta un'eccellenza".

I commenti sono chiusi