L’assessore Grieco ha incontrato gli alunni della scuola Giuntini di Pontassieve

FIRENZE – La V classe della scuola primaria paritaria Giuntini di Pontassieve è stata accolta stamattina a Palazzo Strozzi Sacrati dall'assessore all'istruzione Cristina Grieco. Ad accompagnare le bambine ed i bambini la direttrice, un insegnante e il presidente del consiglio comunale di Pontassieve Luigi Fantini.

Durante l'incontro, avvenuto in Sala Pegaso ovvero dove avvengono le sedute della giunta regionale, l'assessore Grieco ha risposto a varie domande riguardo alle funzioni degli organi regionali e al ruolo della Toscana nella tutela e promozione dei diritti, temi che gli alunni hanno approfondito in questo anno scolastico e tradotto in "un'opera d'arte" da loro realizzata e consegnata all'assessore nell'ambito della Festa della Toscana 2015 sul tema ‘Toscana:terra dei diritti'. Gli alunni hanno infatti realizzato una rappresentazione del Palazzo del Bargello, un quadro foderato di paglia che ricorda la tradizione tipica del loro territorio (l'attività artigianale di preparazione dei tipici fiaschi impagliati) trasformato da prigione a simbolo della lotta per i diritti dopo che il 30 novembre 1786, a seguito dell'abolizione della pena di morte e della tortura per opera di Pietro Leopoldo, nel suo cortile interno sono stati bruciati tutti gli strumenti di tortura.

L'assessore, nel ringraziare gli alunni, ha sottolineato che la loro visita nel palazzo sede della presidenza regionale "rappresenta un grande esempio di educazione civica che permette ai nostri alunni di conoscere la Regione e il funzionamento delle istituzioni". Quindi ha donato loro un quaderno con i dodici principi fondamentali della Costituzione e una pubblicazione sulla nostra Carta Costituzionale, in occasione di un anniversario importante: i 70 anni dell'Assemblea Costituente, del voto alle donne e della nostra Repubblica.

La galleria fotografica

I commenti sono chiusi