Lavori di riqualificazione alla stazione di Arezzo, sopralluogo dell’assessore Ceccarelli

FIRENZE - La stazione di Arezzo sarà riqualificata e potenziata con un piano di interventi da 6 milioni di euro che saranno completati in gran parte entro il giugno 2016. Oggi, durante un sopralluogo sul posto, i responsabili di Rfi (Rete ferroviaria italiana) hanno illustrato all'assessore regionale ai trasporti Vincenzo Ceccarelli, i lavori.

Attualmente è in corso (e terminerà a fine gennaio) la riqualificazione del Fabbricato stazione: con un investimento di oltre un milione di euro, saranno effettuate una serie di migliorie tra cui il rifacimento del controsoffitto, la pavimentazione, i rivestimenti delle pareti, l' ampliamento del marciapiede lato piazza e il completamento delle finiture sulla facciata esterna. Inoltre, saranno installate una nuova segnaletica e un nuovo impianto di illuminazione. Previsti anche interventi dedicati a persone diversamente abili o con problemi di mobilità: i lavori prevedono infatti l'adeguamento dei percorsi dedicati alle persone a ridotta mobilità e con disabilità e la posa di mappe di orientamento tattili per ipovedenti;

Nel corso del primo semestre 2016 sono previsti ulteriori lavori di riqualificazione tra cui il rinnovo dei dispositivi di diffusione sonora, l'installazione di nuovi monitor ad alta visibilità nell'atrio, nel sottopassaggio e lungo i marciapiedi. Complessivamente questa prima tranche prevederà un ulteriore investimento di 1 milione di euro.

Un ulteriore intervento (per un investimento di 4 milioni di euro), prevederà l'innalzamento a 55 centimetri di tutti i marciapiedi di stazione, consentendo così ai viaggiatori una più agevole entrata e uscita dai treni. Questa seconda ed ultima parte si concluderà entro il primo semestre del 2017.

"Prendiamo atto con soddisfazione  - ha commentato l'assessore al termine del sopralluogo - degli impegni assunti da Rfi, che consentiranno di ammodernare la stazione di Arezzo, come sta avvenendo per altre in Toscana e renderla più fruibile e più accessibile, aprendo anche prospettive nuove di sviluppo dei servizi. Da Rfi ho ottenuto anche la disponibilità di valutare, in prospettiva futura, la possibilità di ridotare la stazione di un deposito bagagli, laddove vi fosse un imprenditore che avesse interesse a esercitare questo servizio".

""Gli interventi nella stazione di Arezzo – ha aggiunto Christian Colaneri, Direttore Commerciale Rfi – rientrano nel più ampio programma di RFI per le stazioni toscane ed è coerente con il piano industriale che ha fra i suoi punti di forza il potenziamento infrastrutturale e tecnologico della rete ferroviaria nazionale e delle stazioni per uno sviluppo del trasporto pubblico locale per soddisfare le esigenze di mobilità del Paese e della regione Toscana in particolare".

I lavori di riqualificazione della stazione di Arezzo sono stati programmati da Rete Ferroviaria Italiana e Centostazioni, entrambe società del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane.

I commenti sono chiusi