L’Italia dei Cammini, anche la Toscana nel progetto Italian Wonder Ways

FIRENZE – Cento giornalisti, bloggers e scrittori provenienti da tutto il mondo (suddivisi in 5 gruppi), 7 giorni di viaggio, 412 km complessivi, 4 Regioni coinvolte. Sono i numeri dell'iniziativa Italian Wonder Ways, nata in occasione del Giubileo straordinario della Misericordia e dell'Anno nazionale dei cammini, indetto dal Ministero di Beni Culturali e Turismo, che parte oggi fino al prossimo 28 settembre per far conoscere al mondo intero l'Italia dei Cammini con tutti i suoi tesori culturali, artistici, paesaggistici ed enogastronomici.

Le quattro Regioni coinvolte sono la Toscana, l'Umbria, le Marche ed il Lazio con l'obiettivo di mostrare ai cento partecipanti piccoli borghi, ricchezze storiche ed artistiche, territori e comunità locali, tradizioni e cibo. "Coloro che si metteranno in cammino – spiega l'assessore al turismo Stefano Ciuoffo - percorreranno nei setti giorni ed in simultanea cinque cammini di pellegrinaggio. Ma soprattutto racconteranno ai loro lettori la loro esperienza e li invoglieranno a fare altrettanto".

Gli itinerari scelti sono il Cammino Francescano della Marca (Loreto-Assisi), la Via di Francesco (La Verna-Assisi), la Via Amerina (Assisi-Roma), la Via Francigena (tratto nord Lucca-Roma, tratto sud Formia-Roma)  e il Cammino di San Benedetto (Norcia-Cassino). La Toscana sarà perciò interessata da due gruppi per un totale di 40 partecipanti lungo la Via di Francesco e la Via Francigena. "Vogliamo mostrare al mondo – continua Ciuoffo – gli angoli più nascosti del nostro territorio. Offrire, a chi deciderà di venire a percorrere con lentezza questi cammini, luoghi, tradizioni, storia, arte, buon vivere. Anche questa iniziativa, che ricalca altre analoghe che coinvolgono più regioni e territori, punta a creare un prodotto unico che possa far superare i confini regionali ed attirare un turismo esperienziale e sostenibile".

In ciascuna tappa i partecipanti visiteranno i luoghi più significativi e, al termine della giornata, saranno accolti dai vari territori con prodotti locali, musica e animazione. Il 28 settembre, giornata conclusiva, tutti i partecipanti confluiranno a Roma, per l'incontro con Papa Francsco a San Pietro.

L'iniziativa potrà essere seguita passo passo attraverso il sito oppure utilizzando l'hashtag #IWWays su FB, TW e Instagram.

I commenti sono chiusi