Livorno, al via bando per servizio civile, coinvolgerà 242 giovani

FIRENZE – Un impiego di un anno in progetti di servizio civile  in provincia di Livorno:  è questa la possibilità che si apre per 242 giovani secondo il bando "Servizio Civile Garanzia Giovani" approvato dalla Regione Toscana. 
I progetti di servizio civile sono stati presentati da una quarantina di enti e riguardano aree eterogenee: dalla cultura all'ambiente, dalla sanità al sociale. Unico comune denominatore l'area in cui dovranno essere realizzati: Livorno e la sua provincia. Il motivo è stato spiegato dal presidente della Regione Toscana Enrico Rossi: "Durante il tour di Giovanisì nello scorso novembre avevo preso  con i giovani livornesi l'impegno di realizzare un progetto speciale per la città con il più alto tasso di disoccupazione della Toscana. Questo  bando è un sostegno a una parte di Toscana che ha una gran voglia di ripartire".
 
Il bando per progetti di "Servizio Civile Garanzia Giovani" è rivolto a giovani residenti in Italia, di età compresa fra i 18 e i 29 anni: tra i criteri per l'ammissione è che siano registrati al programma 'Garanzia Giovani' ed aver firmato il relativo Patto di Attivazione con un Centro per l'Impiego (CPI).  Devono risultare inoccupati o disoccupati e non essere inseriti in un percorso regolare di studi.
La domanda dovrà essere indirizzata all'ente che realizza il progetto prescelto dall'interessato entro il 4 settembre prossimo.
La durata del servizio civile sarà di dodici mesi: ai giovani selezionati spetterà un assegno mensile di 433.80 euro.
 
Info più dettagliate sul  modalità, termini di presentazione della domanda e sui progetti ammessi al bando sul sito www.giovanisi.it 
 

I commenti sono chiusi