Livorno, giunta approva accordo per realizzare lo scavalco tra porto e interporto

FIRENZE - Definire punto per punto il percorso che condurrà alla realizzazione dello scavalco  tra il Porto di Livorno e l'Interporto di Guasticce. E' questa la finalità dell'accordo di programma che è stato approvato oggi dalla giunta regionale e che dovrà ora essere firmato anche da Rete ferroviaria italiana, Autorità portuale di Livorno e Interporto A.Vespucci.

"Si tratta di un intervento fondamentale - ha detto l'assessore regionale alle infrastrutture Vincenzo Ceccarelli - per mettere in connessione il porto con quello è destinato a diventare un vero e proprio retroporto, diventando un notevole valore aggiunto per lo sviluppo dell'economia portuale. Nell'intesa che firmeremo, sono evidenziati compiti e responsabilità di ciascuno dei soggetti interessati a questa connessione ferroviaria: dai procedimenti autorizzatori, alla progettazione esecutiva, sino alla realizzazione dell'opera".

In particolare  viene individuata Rete ferroviaria italiana come soggetto tecnico per tutte le fasi finalizzate alla progettazione esecutiva e alla realizzazione dell'opera.

Vengono anche scanditi i tempi: entro gennaio 2016 la redazione del progetto definitivo, entro aprile 2017 del progetto esecutivo. Secondo questo cronoprogramma l'intervento dovrebbe invece essere completato entro ottobre 2018.

Lo 'scavalco' consiste in un breve raccordo, lungo circa 1200 metri, che si allaccerà ai raccordi ferroviari esistenti grazie al recupero di un ponte ferro-tramviario in disuso che già scavalca la linea ferroviaria Tirrenica.  Grazie a questo intervento del costo di 14,25 milioni di euro (finanziato dalla Regione per la tranche più consistente, 9,25 milioni), porto e interporto di Livorno saranno molto più vicini nella connessione su rotaia con vantaggi considerevoli per lo sviluppo della logistica e del trasporto merci.

I commenti sono chiusi