Livorno, la Regione incontra i cittadini di Via del Limone

FIRENZE – La Regione inviterà il Comune di Livorno a riprendere insieme il percorso sulla delocalizzazione dell'azienda Lonzi Metalli Srl, a Livorno, con l' obbiettivo di individuare una sistemazione in un sito più idoneo, alleviando cosi il disagio lamentato dalla comunità ma al tempo stesso salvaguardando i livelli di occupazione.

E' l'impegno che si è assunta oggi l'assessore regionale all'ambiente andando a incontrare i cittadini di Via del Limone, che da tempo fanno presente una serie di problematiche e criticità che vivono quotidianamente. Con lei, c'erano il sottosegretario all'ambiente e il consigliere regionale segretario della Commissione Ambiente. Ribadendo l'importanza del contatto con i cittadini, fondamentale per essere maggiormente incisivi nell'azione amministrativa, l'assessore ha ringraziato i comitati per l'invito offrendo la massima disponibilità a prossimi incontri.

Ha fatto anche notare come la visita in Via del Limone e il confronto siano stati una conferma della necessità che la Regione ha recepito dalla Provincia di Livorno nel momento del passaggio delle deleghe in materia ambientale: la messa in atto del protocollo sulla delocalizzazione. Una sfida ambiziosa che guarda in più direzioni, si è detto, quella della tutela della salute dei cittadini, dell'ambiente, la salvaguardia dei posti di lavoro e il rispetto delle norme.

Proprio riguardo a questo ultimo punto, la Regione, che oggi è titolare delle autorizzazioni e dei procedimenti amministrativi ereditati dalla Provincia, intende essere attenta e scrupolosa affinché siano rispettate tutte le prescrizioni e siano assunte tutte le accortezze per conferire a questa azienda una gestione migliore che offra le garanzie dovute. In questo contesto le indagini in corso da parte della magistratura forniscono un ulteriore strumento di conoscenza sicuramente utile al proseguimento del lavoro che la Regione sta portando avanti.

I commenti sono chiusi

Livorno, la Regione incontra i cittadini di Via del Limone

FIRENZE – La Regione inviterà il Comune di Livorno a riprendere insieme il percorso sulla delocalizzazione dell'azienda Lonzi Metalli Srl, a Livorno, con l' obbiettivo di individuare una sistemazione in un sito più idoneo, alleviando cosi il disagio lamentato dalla comunità ma al tempo stesso salvaguardando i livelli di occupazione.

E' l'impegno che si è assunta oggi l'assessore regionale all'ambiente andando a incontrare i cittadini di Via del Limone, che da tempo fanno presente una serie di problematiche e criticità che vivono quotidianamente. Con lei, c'erano il sottosegretario all'ambiente e il consigliere regionale segretario della Commissione Ambiente. Ribadendo l'importanza del contatto con i cittadini, fondamentale per essere maggiormente incisivi nell'azione amministrativa, l'assessore ha ringraziato i comitati per l'invito offrendo la massima disponibilità a prossimi incontri.

Ha fatto anche notare come la visita in Via del Limone e il confronto siano stati una conferma della necessità che la Regione ha recepito dalla Provincia di Livorno nel momento del passaggio delle deleghe in materia ambientale: la messa in atto del protocollo sulla delocalizzazione. Una sfida ambiziosa che guarda in più direzioni, si è detto, quella della tutela della salute dei cittadini, dell'ambiente, la salvaguardia dei posti di lavoro e il rispetto delle norme.

Proprio riguardo a questo ultimo punto, la Regione, che oggi è titolare delle autorizzazioni e dei procedimenti amministrativi ereditati dalla Provincia, intende essere attenta e scrupolosa affinché siano rispettate tutte le prescrizioni e siano assunte tutte le accortezze per conferire a questa azienda una gestione migliore che offra le garanzie dovute. In questo contesto le indagini in corso da parte della magistratura forniscono un ulteriore strumento di conoscenza sicuramente utile al proseguimento del lavoro che la Regione sta portando avanti.

I commenti sono chiusi