Lucca, Ceccarelli a Confindustria: “Assi viari tra le priorità. Ieri incontro con Anas insieme a Baccelli e Menesini”

FIRENZE - "La viabilità dell'area lucchese è tema su cui la Regione lavora da tempo, con impegno ed interesse. Proprio per questo il tema è stato affrontato, insieme a molto altro, all'interno della due giorni 'Infrastrutture e Mobilità' che si è tenuta la settimana scorsa per fare il punto sull'attuazione del Piano Regionale Integrato delle Infrastrutture per la Mobilità (PRIIM)". A ricordarlo è l'assessore ai trasporti Vincenzo Ceccarelli, replicando alle affermazioni di Confindustria Toscana Nord.

"Se qualcuno avesse seguito con più attenzione i lavori, magari ascoltando anche la relazione introduttiva  - afferma l'assessore - si sarebbe accorto che l'argomento è stato trattato tra le priorità infrastrutturali della Toscana. Per un primo stralcio di interventi prioritari sono state già stanziate risorse regionali per la progettazione definitiva. Ma, ovviamente, il problema non è tanto quello di parlare dell'argomento, questo lo si è già fatto anche troppo, quanto soprattutto quello di dotare la zona di un sistema infrastrutturale efficiente".

"Proprio ieri – ha aggiunto - a dimostrazione del rilievo che rivestono per noi l'asse viario lucchese e il suo potenziamento, ho avuto, assieme al Presidente della Provincia Menesini ed al Presidente della Commissione Infrastrutture del Consiglio Regionale Baccelli, un incontro con Anas, che ha avuto ad oggetto anche questo tema. Siamo stati informati che, a seguito delle prescrizioni scaturite dal procedimento di Via nazionale, Anas dovrà adeguare il progetto, che poi approderà al Cipe per l'ok definitivo nella prossima seduta del Comitato o, comunque, nelle prossime sedute. Queste, almeno, sono le informazioni che ci giungono dal Ministero".
 

I commenti sono chiusi