Lupi e predatori, l’impegno della Regione per prevenire, difendere e risarcire

FIRENZE - Ammonta a 4 milioni di euro la somma messa a disposizione dalla Regione per un pacchetto integrato di misure, nell'arco di tre anni, volte a prevenire, difendere e risarcire i danni degli attacchi da predatori nei confronti di greggi e altri animali allevati. Gli interventi, previsti da una delibera della giunta regionale (la 354 del 28 aprile 2014), sono stati condivisi con tutti i soggetti interessati, Enti Locali, Asl e associazioni degli agricoltori e ambientalisti, che hanno sottoscritto un apposito accordo il 16 luglio 2014. I risarcimenti relativi all'annata 2014 sono stati assegnati con un decreto dirigenziale di fine 2014.

Nel nuovo Piano regionale agricolo forestale 2015 sono state già attivate e finanziate iniziative per promuovere investimenti delle aziende finalizzati alla prevenzione (400 mila euro), che saranno avviate nei prossimi mesi con appositi bandi fra settembre e novembre e per la cattura di ibridi (270 mila euro), programma che sarà avviato in agosto. La misura per gli indennizzi (400.000 nel 2014) sarà attivata in una seconda fase. Nel 2014 la misura indennizzo, sia per i danni diretti che indiretti, agli allevatori ha riguardato 277 domande di 150 allevatori, tutte liquidate per un ammontare complessivo di oltre 500.000 euro.

Quanto alle opere di prevenzione, è previsto un contributo in conto capitale per la realizzazione di opere di difesa attive e passive, come stalle o ricoveri per animali,recinzioni metalliche o elettriche, sistemi di allerta e di sorveglianza, acquisto e addestramento di cani appartenenti a razze idonee alla custodia dell'allevamento. Una misura che è stata molto apprezzata e che, nel 2014 ha visto liquidati 400.000 su 400.000 assegnati alla misura. Ci sono state richieste per oltre un milione e trecento mila euro.

I commenti sono chiusi