Mafia: Consiglio Toscana, istituire osservatorio legalità

Mafia: Consiglio Toscana, istituire osservatorio legalità

“Istituire quanto prima l’Osservatorio regionale della legalità”. E’ quanto chiede una mozione, primo firmatario il capogruppo del Pd Leonardo Marras, approvata dal Consiglio regionale.

L’atto, presentato oggi insieme ad altri sul tema della legalità, fa riferimento a una comunicazione della Giunta sul ‘secondo Rapporto sui fenomeni di criminalità organizzata e corruzione in Toscana’, presentata in una seduta precedente.

Nella mozione di Marras si impegna inoltre la Giunta a “continuare a perseguire ogni azione utile volta a prevenire, contrastare e reprimere i fenomeni di criminalità organizzata e quelli corruttivi”, in particolare contribuendo all’implementazione “di software che consentano una lettura integrata delle banche dati e all’implementazione di modelli di segnalazione delle situazioni critiche” e, tra le altre cose, a favorire “il coordinamento delle azioni dei vari attori competenti, coinvolgendo non soltanto le istituzioni, ma anche le organizzazioni della società civile”. Tre gli ordini del giorno collegati alla comunicazione: il primo, respinto, era stato presentato dalla Lega per chiedere l’istituzione di una commissione speciale sui fenomeni di criminalità e corruzione.

Sì a maggioranza a due ordini del giorno di Tommaso Fattori e Paolo Sarti (Sì Toscana a sinistra) in cui si chiede invece l’impegno alla Giunta nella realizzazione delle raccomandazioni contenute nel Rapporto. Approvata infine una risoluzione di Giacomo Giannarelli (M5s) che impegna la Giunta a nominare entro fine anno i membri del Comitato di indirizzo dell’Osservatorio regionale sulla criminalità”

L'articolo Mafia: Consiglio Toscana, istituire osservatorio legalità proviene da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi