Maltempo, codice arancione dalle 18 di oggi alle 6 di domani, domenica, per temporali sulla costa

FIRENZE - Codice arancione per rovesci e temporali anche di forte intensità, in particolare in prossimità della costa dalle ore 18 di oggi, sabato 1 ottobre, alle 6 di domani, domenica.

Lo ha emesso il Centro Funzionale della Regione a causa dell'ingresso di una perturbazione di origine mediterranea che tenderà ad avvicinarsi alla nostra penisola, che dal pomeriggio comincerà ad interessare la costa toscana e successivamente anche il resto della regione.

Domani, miglioramento già nel corso della mattinata con condizioni di variabilità e di moderata instabilità.

Dal pomeriggio di oggi, sabato, ed in particolare tra la sera e le ore notturne (fino alle prime ore di domani), possibili temporali di forte intensità, localmente persistenti ed associati a forti raffiche di vento.

I fenomeni più intensi risultano più probabili su Arcipelago, in prossimità della fascia costiera (in particolare quella grossetana e livornese), colline pisane, interno del grossetano, parte del senese e aree di nord ovest (provincia di Massa-Carrara).

Fermo restando le indicazioni delle amministrazioni comunali si ricorda, in via generale, la necessità di evitare durante l'allerta ambienti all'aperto o zone esposte al rischio quali corsi d'acqua, creste di monte, zone depresse nonché, in caso di evento, la necessità di cercare riparo in luoghi chiusi evitando comunque scantinati e locali al di sotto del piano di campagna.

Si raccomanda di mantenersi a distanza quanto più possibile da pali, alberi e tralicci con tensione che potrebbero attrarre fulmini, di non sostare sotto alberi o strutture pericolanti che potrebbero cadere a causa delle raffiche di vento, e di evitare di attraversare ponti che sono interessati da una piena del corso d'acqua, e spostarsi in auto solo per quanto strettamente necessario, prestando la massima attenzione nei sottopassaggi.

Per ogni ulteriore informazione e per gli aggiornamenti della situazione in atto far riferimento alla Protezione Civile del proprio Comune e al sito regionale www.regione.toscana.it/allertameteo

I commenti sono chiusi