Maltempo, codice arancione per temporali fino alle 13 di domani

FIRENZE – Codice arancione per rischio idrogeologico ed idraulico del reticolo sia primcipale che secondario e per temporali anche di forte intensità dalle ore 15 di oggi, giovedì 9 giugno, fino alle ore 13 di domani, venerdì 10 giugno. Lo ha emesso il Centro Funzionale di Monitoraggio della Regione a causa del persistere di condizioni di forte instabilità che interesseranno soprattutto le zone centro-meridionali della Toscana.
 
Per oggi, giovedì, sono previste precipitazioni a prevalente carattere temporalesco anche di forte intensità in particolare sul centro sud della regione. I fenomeni potranno insistere anche in nottata su grossetano, senese ed aretino. I fenomeni potranno risultare associati a colpi di vento e locali grandinate. Sulle province di Arezzo, Siena e Grosseto sono attesi cumulati medi di 20-40 mm, con massimi fino a 70-90 mm. Sul resto delle zone interne si va da un minimo di 15-20 mm fino a massimi di 50-60 mm.
 
Per domani, venerdì, saranno ancora possibili temporali sulla province di Grosseto, Siena e parte di quella di Arezzo fino a tutto il pomeriggio; altrove si segnala ancora la possibilità di qualche locale temporale in particolare sulle zone appenniniche.
 
Fermo restando le indicazioni delle amministrazioni comunali si ricorda, in via generale, la necessità di evitare durante l'allerta ambienti all'aperto o zone esposte al rischio quali corsi d'acqua, creste di monte, rive del mare e di laghi, zone depresse nonché, in caso di evento, la necessità di cercare riparo in luoghi chiusi evitando comunque scantinati e locali al di sotto del piano di campagna, mantenersi a distanza quanto più possibile da pali, alberi e tralicci con tensione, evitare di attraversare ponti che sono interessati da una piena del corso d'acqua, e spostarsi in auto solo per quanto strettamente necessario, non utilizzando sottopassaggi.
 
Per ogni ulteriore informazione e per gli aggiornamenti della situazione in atto far riferimento alla Protezione Civile del proprio Comune e sul sito regionale www.regione.toscana.it/allertameteo

I commenti sono chiusi