Maltempo: Enel, rimborsi per interruzioni vanno in bolletta

Maltempo: Enel, rimborsi per interruzioni vanno in bolletta

Gli importi saranno calcolati sulla base di parametri stabiliti dalla Autorità stessa, quali la durata dell’interruzione, il numero di abitanti della zona interessata e la tipologia della fornitura

E-Distribuzione ( Enel ) informa i clienti nelle aree colpite dal maltempo che per interruzioni prolungate del servizio, di durata superiore a determinati limiti, l’Autorità di regolazione per energia reti e ambiente (Arera) prevede l’erogazione di indennizzi automatici, per i quali quindi non è necessario che i clienti presentino alcuna richiesta, direttamente nella bolletta elettrica. Gli importi saranno calcolati sulla base di parametri stabiliti dalla Autorità stessa, quali la durata dell’interruzione, il numero di abitanti della zona interessata e la tipologia della fornitura. Gli indennizzi verranno trasferiti da E-Distribuzione a ciascun venditore decorsi 60 giorni dalle interruzioni. A tali tempi vanno aggiunti quelli necessari ai venditori per trasferire il rimborso ai clienti direttamente in bolletta. In particolare, hanno diritto all’indennizzo automatico i clienti di bassa tensione che subiscono un’interruzione di almeno 8 ore nei comuni con più di 5 mila abitanti e di almeno 12 ore nei comuni più piccoli. Per quanto riguarda i clienti in media tensione, saranno indennizzati coloro che hanno subito interruzioni di almeno 4 ore nei comuni con più di 5 mila abitanti e di almeno 6 ore nei comuni più piccoli.

L'articolo Maltempo: Enel, rimborsi per interruzioni vanno in bolletta proviene da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi