Maltrattamenti a ospiti Rsa di Pescia (Pt), arrestate 3 operatrici

Maltrattamenti a ospiti Rsa di Pescia (Pt), arrestate 3 operatrici

Tre operatrici di una Rsa di Pescia (Pistoia) sono state arrestate, per un’ordinanza di custodia cautelare, nell’ambito di un’inchiesta su presunti maltrattamenti nei confronti di ospiti della struttura.

Le indagini sono state condotte dai carabinieri e coordinate dalla procura di Pistoia. Le tre operatrici si trovano ai domiciliari. In particolare sarebbero contestate violenze verbali e anche fisiche nei confronti degli anziani degenti, in un periodo che va da giugno a agosto scorsi come spiegato dagli inquirenti: a suffragare le accuse ci sarebbero anche le immagini riprese dalle telecamere installate dagli investigatori nella Rsa.

Le dichiarazioni di una ex dipendente avevano fatto partire le indagini sui presunti maltrattamenti. Nella struttura attualmente si trovano tra i 20 e 30 degenti. Il racconto dell’ex dipendente risale alla fine di giugno scorso. Riguardo ai maltrattamenti, gli investigatori hanno parlato di condotte vessatorie, con minacce, insulti, ingiurie rivolte alle presunte vittime. In qualche occasione, ci sarebbero state anche episodi di percosse e di strattonamenti.

Nella struttura San Domenico, come accaduto in altre Rsa, nella fase uno dell’emergenza Covid, si sono anche registrati casi positivi e anche decessi tra gli ospiti e durante lo scorso aprile i familiari di alcuni degenti avevano affisso sul cancello della Rsa uno striscione per ringraziare il personale per quanto stava facendo per i loro cari.

L'articolo Maltrattamenti a ospiti Rsa di Pescia (Pt), arrestate 3 operatrici proviene da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi