Marche: auto non si ferma ed investe volontario toscano

Marche: auto non si ferma ed investe volontario toscano

Marche: un volontario di origine toscana della Vab (Vigilanza anticendi boschivi)  impegnato nelle operazioni a seguito dell’alluvione dello scorso 15 settembre, è stato investito da un’auto che non si è fermata a un posto di blocco.

“Chi opera per il bene comune – scrive su Twitter la Protezione Civile – non può essere un bersaglio. Massima solidarietà al volontario Protezione Civile della Vab, intenzionalmente investito da un automobilista. E a tutti gli operatori impegnati nell’assistenza alla popolazione va la nostra riconoscenza”.

Affettuosa solidarietà e l’augurio di poter riprendere il proprio lavoro al fianco della popolazione colpita dal nubifragio dei giorni scorsi. Arrivano dal presidente della Regione al volontario impegnato nelle Marche con la colonna mobile della Protezione civile toscana.

Un gesto grave, sottolinea il presidente, che nessun senso di esasperazione per la difficoltà della situazione può giustificare, tanto più perché colpisce una persona che sta prestando la sua opera, con generosità e impegno, per assistere quelle comunità così duramente provate.

Il volontario, controllato in ospedale, non ha subito per fortuna niente di grave, solo contusioni. L’automobilista, che era fuggito, si è successivamente costituito alle Forze dell’ordine.

“Qualche volta questo è il ringraziamento per quello che facciano”. E’ il commento amaro di un esponente della Vab (Vigilanza Anti Incendi Boschivi) sull’investimento di un volontario della Vab da parte di un’automobilista che ha forzato un posto di bocco, nel Senigalliese. “Noi siamo volontari – sottolinea -, siamo qui per aiutare”.

L'articolo Marche: auto non si ferma ed investe volontario toscano da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi.