M’Illumino di meno, Fratoni: “L’adesione del Parlamento regionale degli studenti una scelta di responsabilità”

FIRENZE - "L'attenzione all'efficienza e al consumo intelligente di energia è un'educazione e una pratica che deve diventare parte della nostra vita. E' bello sapere che giovani impegnati come quelli del Parlamento regionale degli studenti anche quest'anno abbiano deciso di aderire a M'Illumino di meno, facendosi testimoni di una campagna di sensibilizzazione in ambito di risparmio energetico che vede coinvolti tutti, istituzioni, aziende e singoli cittadini. L'invito alla riflessioni sul tema dello spreco di energia che arriva dalle nuove generazioni è uno stimolo doppio e un messaggio di speranza".

L'assessore regionale all'ambiente Federica Fratoni saluta con queste parole l'adesione del Parlamento regionale degli studenti della Toscana a "M'Illumino di meno", la campagna di sensibilizzazione sui consumi energetici e la mobilità sostenibile promossa dalla trasmissione Caterpillar di Radio 2.

Giunta alla dodicesima edizione che si terrà il 19 febbraio prossimo, l'iniziativa si avvale dell'alto Patrocinio del Parlamento Europeo e della Presidenza della Repubblica, coinvolgendo migliaia di cittadini, istituzioni e associazioni.

"Da molti anni - spiega Bernard Dika, presidente del Parlamento degli studenti della Toscana - sosteniamo con piena convinzione la campagna di M'illumino di Meno invitando tutte le Scuole, gli studenti, i cittadini e gli Enti pubblici a promuovere iniziative di risparmio energetico come lo spegnimento delle luci negli edifici, la riduzione dei rifiuti e degli sprechi e l'utilizzo di mezzi di trasporto ecosostenibili affrontando momenti di dibattito ed organizzando eventi caratterizzati dal tema del risparmio ambientale. A dimostrazione dell'importanza dell'iniziativa, siamo orgogliosi di raccogliere oggi anche l'adesione della Regione Toscana con l'assessore Federica Fratoni che ringraziamo per il prezioso sostegno, con l'obiettivo di promuovere insieme azioni quotidiane volte a ridurre l'impatto energetico per il rispetto dell'ambiente".

I commenti sono chiusi