Mobilità e infrastrutture, il programma delle giornate del Priim: 30 giugno e 1 luglio

FIRENZE – Due giorni dedicati ad infrastrutture e mobilità, due giorni in cui la Toscana farà il punto su quanto è stato fatto e quanto resta da fare per migliorare e potenziare il sistema infrastrutturale, con l'obiettivo costruire di una mobilità sempre più sostenibile e una logistoica adeguata alle necessità di sviluppo delle imprese.

All'auditorium di Sant'Apollonia, in via San Gallo 25/a a Firenze, il 30 giugno e il 1° luglio si terranno le due giornate intitolate "Infrastrutture e mobilità, dal dire al fare", organizzate dalla Regione Toscana per fare il punto sullo stato di attuazione del Priim, il Piano regionale integrato di infrastrutture e mobilità.

Giovedì 30 giugno la giornata sarà dedicata al tema della mobilità sostenibile. I lavori inizierano alle 9,30 e dopo l'introduzione dell'assessore regionale alle infrastrutture ed ai trasporti Vincenzo Ceccarelli e i saluti di Stefano Proietti di Civinet, si metteranno a confronto buone pratiche di mobilità sostenibile sviluppate in Europa.

Interverranno delegati delle città di Nantes (Francia), Brema (Germania), Reggio Emilia, Trento e Prato. La giornata del 30 proseguirà con una riflessione sulle strategie più efficaci per promuovere tra i cittadini la mobilità sostenibile.
L'intervento dell'onorevole Paolo Gandolfi sarà seguito dalla presentazione del nuovo programma sperimentale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro, una sperimentazione nazionale cui parteciperà anche la Regione Toscana.

I lavori saranno chiusi da una tavola rotonda cui parteciperanno l'assessore regionale all'ambiente Federica Fratoni, il sottosegretario del ministero dell'ambiente Barbara Degani, il presidente di Anci Matteo Biffoni, il sindaco di Massarosa Franco Mugnai e il consigliere delegato alla viabilità della Città Metropolitana di Firenze Massimiliano Pescini.

Venerdì 1° luglio i lavori inizieranno alle 10 con l'intervento dell'assessore Ceccarelli e la realzione sullo stato di attuazione del Priim.
La mattina sarà dedicata al trasporto pubblico locale, su ferro e su gomma, mentre nel pomeriggio l'attenzione si sposterà su porti e logistica. Alle 11,20 si terrà una tavola rotonda cui parteciperanno, oltre a Ceccarelli, Riccardo Nenicini, vice ministro alle infrastrutture; Orazio Iacono, direttore della divisione regionale di Trenitalia; Jean Luc Laugaa, amministratore delegato di Gest e Autolinee Toscane e membro del cda di Ratp; Vincenzo Onorato, presidente della holding Onorato Armatori; Stefano Boni, sgretario generale della Fit Cisl Toscana.
La prima parte della giornata sarà conclusa dalla presentazione di progetti utili nell'ambito del tpl ideati durante la manfestazione Hack Toscana Mobilità.

I lavori, poi, proseguiranno a partire dalle 14,30 con l'intervento del direttore di Ripet, Stefano Casini Bencvenuti, che presenterà un'analisi economica degll'impatto degli interventi infrastrutturali previsti dal Priim sull'economia toscana.
Seguirà una tavola rotonda dedicata alla portualità, cui parteciperanno l'assessore regionale alle attività produttive Stefano Ciuoffo, il Commissario dell'Autorità portuale di Livorno Giuliano Gallanti, il direttore commerciale ed esercizio rete di RFI Gianpiero Strisciuglio, l'amministratore delegato di Aferpi Fausto Azzi, il sindaco di Carrara Angelo Zubbani e il responsabile infrastrutture della CGIL Toscana Maurizio Brotini.

I lavori del convegno saranno chiusi, alle ore 17 circa, dal confronto tra il presidente della Toscana Enrico Rossi e il ministro delle infrastrutture e dei trasporti Graziano Delrio.

L'evento potrà essere seguito tramite l'hashtag #MuoversinToscana16.

Chi desidera partecipare potrà iscriversi all'evento tramite un form on-line sul sito della Regione Toscana (http://www.regione.toscana.it/-/eventi-muoversi-in-toscana)

La stampa è invitata a partecipare. I giornalisti interessati a seguire l'evento, potranno avere un posto riservato in sala registrandosi presso la segreteria di Toscana Notizie: 055-4384714; segreteria.ufficiostampa@regione.toscana.it
Per ulteriori informazioni: muoversintoscana@regione.toscana.it

I commenti sono chiusi