Mobilità sostenibile con valenza turistica. A Livorno la conferenza europea del progetto ThreeT

LIVORNO - Il 25 e 26 settembre è in programma al Museo di storia naturale del Mediterraneo (via Roma 234 a Livorno) la conferenza europea di lancio delle attività del Progetto ThreeT, grazie al quale la programmazione transfrontaliera andrà oltre i partner consueti () e si collegherà operativamente con Paesi come Finlandia, Germania, Malta, Polonia, Romania, Spagna, Ungheria.
L'evento è organizzato dalla Regione Toscana e dalla Provincia di Livorno, ente capofila. Il progetto è finanziato  dal Programma di cooperazione INTERREG EUROPE.

"Il progetto si svilupperà in circa 4 anni - ha spiegato l'assessore regionale alle infrastrutture Vincenzo Ceccarelli - ed ha come obiettivo principale la valorizzazione del patrimonio naturale e culturale delle otto regioni partner di Interreg. Per raggiungere questo risultato, per quanto ci riguarda si migliorerà l'accessibilità ai siti di valenza culturale e turistica otenziando la mobilità sostenibile. Si lavorerà soprattutto per favorire la mobilità sostenibile e sicura, l'intermodalità dei trasporti, la tutela e valorizzazione dei beni naturali e culturali situati lungo uno o più percorsi. Tutte finalità
che si sposano alla perfezione con il progetto della Ciclopista Tirrenica, portato avanti dalla Toscana assieme alle Regioni Liguria e Lazio".

I lavori inizieranno martedì 25 settembre alle ore 9.30. Saranno illustrati gli obiettivi del progetto, le attività previste, i risultati e gli impatti attesi nelle varie aree di intervento. I singoli partner, poi, presenteranno il proprio contesto territoriale, gli strumenti di policy, le attese circa il contributo del progetto allo sviluppo sostenibile sociale, economico ed ambientale.

I commenti sono chiusi