Molotov contro caserma Carabinieri, la solidarietà del presidente Rossi

FIRENZE - "Le molotov contro la caserma di Rovezzano, sono un atto gravissimo, che colpisce non solo l'Arma dei carabinieri ma reca un'offesa anche a tutta la società toscana e a coloro che lavorano per la coesione sociale, la sicurezza dei cittadini e la diffusione di una cultura della legalità". Con queste parole il presidente della Regione Enrico Rossi condanna l'episodio avvenuto oggi all'alba a Firenze e manifesta la sua solidarietà con l'Arma dei carabineri.

"Questo gesto si pone fuori dalla civile e democratica convivenza su cui si fonda la società toscana - prosegue Rossi - colpisce un'istituzione radicata nel territorio, punto di riferimento per i cittadini toscani nella repressione delle violazioni, ma anche nella prevenzione dell'illegalità. Per questo auspico che sull'epiodio sia fatta al più presto piena luce e vengano individuati i responsabili".

I commenti sono chiusi