Musicista da fuoco alla ‘sala concerti’

Musicista da fuoco alla ‘sala concerti’

Firenze, un musicista che si era esibito già esibito a La Ménagére in via dei Ginori, ha appiccato fuoco ad un cuscino provocando un incendio nel quale quattro persone, tra cui un poliziotto, sono rimaste intossicate in modo lieve, a causa del fumo sprigionatosi dalle fiamme.

Si apprende dal sito di Repubblica Firenze che il protagonista dell’insolita e pericolosa avventura risulterebbe essere il musicista Piero Borri, insegnante alla Scuola di Musica di Fiesole e tra i più apprezzati batteristi jazz della scena nazionale e non solo.

Il musicista si era già esibito nel locale in virtù di una collaborazione poi conclusasi, non sembra però, contrariamente a quanto scritto in precedenza, che ci sia stato alcun spettacolo annullato.

L’uomo, che inizialmente sembrava essere stato posto agli arresti domiciliari, è stato invece trasferito al carcere di Sollicciano in attesa dell’udienza di convalida davanti al gip, e non è previsto per lunedì il processo per direttissima.

Tra le persone soccorse dal 118, per aver inalato fumo, ci sono due ventenni, un 37enne e un 26enne, tutti poi portati, si spiega dal 118, in codice 1 all’ospedale di Santa Maria Nuova.

Tutto è accaduto sabato mattina intorno alle 8:30, sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, la polizia, di cui agente è rimasto poi lievemente intossicato insieme ad altri tre giovani, ed i sanitari del 118 che hanno poi portato in ospedale i 4, tutti in codice 1.

L'articolo Musicista da fuoco alla ‘sala concerti’ proviene da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi