Nardella: accenderemo mutuo per fondi periferie ‘cassati’ da governo

Nardella: accenderemo mutuo per fondi periferie ‘cassati’ da governo

La decisione comunicata dal sindaco è stata presa oggi nella riunione di giunta: “i cittadini non possono pagare per le politiche sbagliate del governo”. Va avanti anche l’azione legale del comune “lavori già commissionati”

Il comune di Firenze accenderà un mutuo di 18 milioni per trovare i soldi che servono a sopperire ai tagli decisi dal  governo sugli stanziamenti del ‘piano periferie’ così come contenuto del decreto Milleproproghe che è stato recentemente convertito in legge.
parallelamente Plazzo Vecchio va avanti con l’azione legale contro il governo perché gran parte di quelle somme erano già state investite a vantaggio di progetti già avviati.
“Sono rimasto  molto deluso, perchè il presidente Conte aveva preso un impegno
solenne davanti a tutti i sindaci; e mi dispiace dirlo, ma la parola di Conte non conta, perchè evidentemente il governo non riesce a prendersi un impegno su questa questione” ha  detto  il sindaco di Firenze Dario Nardella.
   “Per Firenze – ha ricordato – significa un taglio di 18 milioni di euro, che sarò costretto a trovare con un mutuo che però si scaricherà sui cittadini, in questo piano per Firenze
c’erano anche 8 milioni di euro che riguardavano la messa in sicurezza delle case popolari”. Sul tema degli alloggi, come Comune, ha poi aggiunto il sindaco “noi abbiamo lanciato un piano Casa da 56 milioni di euro. Sarebbe importante che il
governo, tra le tante cose di cui sta parlando, prendesse di petto il problema e dicesse che occorre consentire a qualunque famiglia in difficoltà di avere un’opportunità; anche perchè senza casa diventa difficile costruire qualsiasi futuro

L'articolo Nardella: accenderemo mutuo per fondi periferie ‘cassati’ da governo proviene da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi