Officine Ristori, Regione non iscriverà i lavoratori nelle liste di mobilità

FIRENZE – La Regione non procederà all'iscrizione dei lavoratori licenziati delle Officine Ristori alle liste di mobilità. Lo ha fatto presente il consigliere del presidente per il lavoro Gianfranco Simoncini  che ha informato oggi Confidustria di Pisa e le organizzazioni sindacali sulla decisione presa a seguito della risposta, da parte del ministero del Lavoro, all'istanza avanzata dalla Regione riguardo alla possibilità di iscrivere i lavoratori alle liste.

Alla richiesta, il ministero ha risposto, in queste, ore che non ritiene possibile l'iscrizione alle liste di mobilità dei 44 lavoratori, licenziati alla fine del 2016, perché il licenziamento sarebbe avvenuto oltre i termini previsti dalla normativa. 
La Regione, non procedendo all'iscrizione, conferma che i lavoratori hanno comunque diritto alla Naspi (Nuova assicurazione sociale per l'impiego) che, peraltro, stanno già percependo. 
 

I commenti sono chiusi