Paesaggio, Ceccarelli: “Rimuovere antenne Rai dal Pratomagno”

FIRENZE - Smantellare gli impianti non utilizzati della Rai sul Pratomagno. A chiederlo è l'assessore regionale all'urbanistica Vincenzo Ceccarelli, che nei giorni scorsi ha scritto a Rai Way, azienda proprietaria della rete di trasmissione e diffusione del segnale RAI, per chiedere la rimozione delle attrezzature e delle strutture del minicentro che si trova proprio nelle vicinanze della Croce del Pratomagno, monumento recentemente restaurato. 

"Ora che la Croce del Pratomagno è stata restaurata - ha detto l'assessore - dobbiamo restituire appieno il valore paesaggistico di questo luogo, così come da tempo chiesto dai cittadini e anche ufficialmente dall'Unione dei Comuni montani del Casentino. L'impianto è sul demanio regionale e risulta da tempo non più di interesse per la Rai, per questo riteniamo sia giunto il momento di tornare a valorizzare questo luogo eliminando attrezzature ormai inutili e certo non belle a vedersi".

Il crinale del Pratomagno rappresenta un luogo di elevato valore ambientale e paesaggistico  e proprio per questo risulta citato più volte come area di pregio anche nel "Piano di indirizzo territoriale con valenza di piano paesaggistico" approvato nel marzo del 2015 dalla Regione Toscana.

I commenti sono chiusi