Paralimpiadi, il saluto di Rossi e Saccardi ai tre atleti toscani e a tutta la squadra azzurra

FIRENZE - Matteo Betti, scherma, Fabrizio Caselli, canottaggio, Sara Morganti, equitazione.

Sono i tre atleti toscani che da domani partecipano ai Giochi paralimpici di Rio con la squadra italiana di cui fanno parte in tutto 101 atleti. A loro e a tutta la squadra azzurra si rivolge il saluto e l' incoraggiamento del presidente della Regione Toscana Enrico Rossi e dell'assessore regionale a sport e welfare Stefania Saccardi.

"Sono convinto che sia già una vittoria partecipare a questi giochi – afferma Rossi - Il mio augurio è di competere al massimo delle possibilità di ciascuno, ma dentro una cornice che resta di fratellanza e di comune sentire con i propri avversari. E' una grande lezione di vita di cui oggi sentiamo molto il bisogno. Sono certo che saprete interpretare al meglio il compito che vi è stato affidato. Noi per parte nostra vi sosterremo in questa bellissima avventura. A tutti un forte 'In bocca al lupo' ".

"Partecipare ai giochi di Rio – così Stefania Saccardi - costituisce di per sé un premio alle vostre carriere sportive, ma naturalmente lo sarà ancora di più se sarà coronato da presenze sul podio. Siamo certi che vi farete onore e che la vostra passione, determinazione, dedizione, abnegazione, fatta anche di sacrifici e rinunce quotidiane, saranno premiate. Vi seguiremo con entusiasmo e partecipazione".

I commenti sono chiusi