Pecci Summer Live. Concerti per i trenta anni del Centro Pecci di Prato

Pecci Summer Live. Concerti per i trenta anni del Centro Pecci di Prato

In occasione del Trentennale delle attività, il Centro Pecci ospiterà un programma di eventi in collaborazione con Prato Estate. Si parte il 23 di giugno con una giornata di celebrazione e festa a ingresso libero, che culminerà con la performance di Godblesscomputers.

In occasione del Trentennale delle attività, il Centro Pecci ospiterà un programma di eventi in collaborazione con Prato Estate. A partire dal 23 giugno sino al 13 luglio il teatro all’aperto del Centro verrà animato da artisti nazionali e internazionali, mescolando generi musicali grazie ad un programma capace di coinvolgere pubblici variegati. La rassegna Pecci Summer Live raccoglie la vocazione alla trasversalità dei generi, al multiculturalismo e una particolare sensibilità rivolta al panorama musicale contemporaneo che ha caratterizzato l’attività del museo sin dalla sua apertura.

PROGRAMMA:

Pecci 30th Anniversary
23 giugno
Ingresso libero

Il Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci festeggia i trent’anni dalla sua nascita con una serie di eventi tesi a ripercorrere i momenti salienti della sua storia. Ad inaugurare il calendario di iniziative, il 23 giugno, una giornata di celebrazione e festa a ingresso libero, che culminerà con la performance di Godblesscomputers, beatmaker, producer e dj italiano fra hip hop, dub ed elettronica, e il live dj-set di NUMA CREW, collettivo che mescola nelle sue produzioni la cultura del sound system dell’hip hop e della musica underground inglese.

Iosonouncane e Paolo Angeli
27 giugno, ore 21.30
Ingresso 15 €

Iosonouncane è uno dei più originali e coraggiosi cantautori italiani, un artista per cui la parola e la poesia si associa sempre e necessariamente con la ricerca musicale e l’innovazione. Il suo secondo album, DIE è stato accolto da consensi e reazioni entusiastiche ed è stato votato come uno dei dischi più belli ed importanti dell’anno.
Paolo Angeli è un maestro della chitarra sarda preparata, uno speciale strumento da lui concepito nel corso di decenni di ricerca. Autentico globe trotter senza confini, è sempre in giro per il mondo a portare la sua musica, sia in recital concertistici solitari che in importanti collaborazioni con altri musicisti.

Frah Quintale
28 giugno, ore 21.30
Ingresso 15 €
biglietti: Boxoffice Toscana > https://bit.ly/2L9FCJJ
e Ticketone > https://bit.ly/2KxgsmZ

Frah Quintale, classe 1989, inizia il percorso musicale all’interno dei Fratelli Quintale, eclettico gruppo hip hop. Nel 2016 la prima uscita da solista con l’etichetta indipendente Undamento con il brano Colpa del Vino. A fine dello stesso anno esce l’EP 2004, che ha ottenuto un buon riscontro di pubblico e dei media musicali. Nell’ottobre del 2017, dopo le anticipazioni con lungolinea, la speciale playlist Spotify creata come un flusso creativo di brani, parti strumentali e messaggi vocali, è stato prodotto per Undamento Regardez Moi, il primo lavoro sulla lunga distanza, interamente scritto da Frah.

Mulatu Astatke
5 luglio, ore 21.30
Ingresso 15-18 €
biglietti: Boxoffice Toscana > https://bit.ly/2wSiImQ
e Ticketone > https://bit.ly/2It30Uw

Mulatu Astatke (Official Artist Page), compositore/vibrafonista e multistrumentista è da annoverare tra i più importanti musicisti africani di sempre. Negli anni ’60 ha creato il movimento musicale denominato Ethio-Jazz, in cui si fondono tradizione etiope, influenze latinoamericane ed improvvisazione jazzistica. Vanta una carriera prestigiosa, impreziosita da collaborazioni con Duke Ellington, Mongo Santamaria e molti altri.

The Veils
12 luglio, ore 21.30
Ingresso 10 €
biglietti: Boxoffice Toscana > https://bit.ly/2rNl6p6
Ticketone > https://bit.ly/2Isr6Pm

I Veils nascono nel 2002 per iniziativa di Finn Andrews, esplodendo in tutto il mondo con il singolo Lavinia e con l’ album The runaway found. Tre anni dopo arriva Sun gangs, terzo capitolo discografico della band prodotto da Graham Sutton. Nel 2013 sarà la volta del disco Time stays, we go e nel 2016 l’album Total Depravity che segna il ritorno della band con il produttore Adam “Atom” Greenspan e Nick Launay, che vede tra l’altro la collaborazione del frontman Andrews con El-P dei Run The Jewels. Scritto e registrato nell’arco di due anni, Total Depravity è un disco dalle mille sfaccettature ed ogni brano è una storia.

Calexico
13 luglio, ore 21.30
Ingresso 20 €
biglietti: Boxoffice Toscana > https://bit.ly/2L7avhM
e Ticketone > https://bit.ly/2Gp3561

Produzione Festival delle Colline
In collaborazione con Fonderia Cultart

Joey Burns e John Convertino alias Calexico, sprigionano lo spirito del crossover tipico delle popolazioni del sud degli Stati Uniti d’America al confine col Messico. Il nono album in studio, The Thread That Keeps Us è un puntuale spaccato della band originaria dell’Arizona: un ritratto di famiglia che cattura tutta la loro imprevedibilità e varietà stilistica. Per la produzione di questo album i Calexico hanno collaborato con musicisti da tutto il mondo inventando un suono terrestre ed espansivo contornato da chitarre graffianti e momenti di distorsione.

INFO

L'articolo Pecci Summer Live. Concerti per i trenta anni del Centro Pecci di Prato proviene da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi