People Care, Rossi: “Stiamo lavorando per una soluzione positiva”

ROMA - "Stiamo lavorando per riaprire la struttura di Guasticce perché siamo contrari ad una sua dismissione totale. Siamo alla ricerca di una società disponibile a rilevare l'attività, i colloqui sono in corso ma c'è ancora bisogno di tempo per trovare una soluzione positiva".
 
Il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, ha rilasciato questa breve dichiarazione al termine dell'incontro che ha avuto questa mattina a Roma presso il Ministero per lo sviluppo economico sulla crisi della People Care di Guasticce (Livorno), il call center i cui oltre 400 dipendenti hanno ricevuto la Naspi, la nuova assicurazione sociale per l'impiego e sono al momento senza lavoro.
 
Oltre a Rossi alla riunione hanno partecipato il sindaco di Collesalvetti, Lorenzo Bacci, il presidente della Provincia, Alessandro Franchi, l'assessore del Comune di Livorno, Francesca Martini, Giampietro Castano dell'unità di gestione vertenze imprese in crisi del Ministero per lo sviluppo economico e il rappresentante di Comdata, la società astigiana che ha mostrato il proprio interesse a rilevare l'attività della People Care.
 
Il presidente Rossi ha appena lasciato il ministero per far rientro a Firenze. La riunione del tavolo di crisi non è ancora iniziata, ma il colloquio riservato va avanti. Vi partecipa l'ormai ex assessore regionale al lavoro, Gianfranco Simoncini, incaricato dal presidente Rossi di seguire per la Regione la vicenda della People Care.
 

I commenti sono chiusi