People mover di Pisa in funzione entro l’anno, Ceccarelli: “Vicini a coronamento di progetto lungimirante”

FIRENZE - "Stiamo toccando con mano come quest'opera strategica sarà pronta per la fine dell'anno. Siamo vicini al coronamento di un progetto lungimirante, per Pisa e per la Toscana, una soluzione intermodale in linea con le migliori d'Europa".

L'assessore a trasporti e infrastrutture, Vincenzo Ceccarelli, esprime la sua soddisfazione dopo il sopralluogo ai cantieri dell'opera egffettuato stamani insierme al sindaco di Pisa Marco Filippeschi.

I lavori stanno rispettando i tempi e, dopo i necessari collaudi, l'opera potrà entrare in funzione entro l'anno.

 

La soria del People Mover è iniziata con l'Accordo di programma tra Regione Toscana, Comune di Pisa, Provincia di Pisa, R.F.I. S.p.A., FS Sistemi Urbani S.p.A. e SAT S.p.A. L'obiettivo è collegare la stazione ferroviaria con il Galilei e i parcheggi scambiatori a sud della città, con 1400 posti auto per i pendolari. Il via ai lavori è stato dato il 3 giugno del 2014.

 

Si tratta di un sistema di trasporto passeggeri a basso impatto ambientale, con minor produzione di anidride carbonica, polveri sottili, riscaldamento globale, rispetto ai sistemi di mobilità attuali. Per 18 ore il giorno, con connessione automatica, senza conducente a bordo, a trazione con la fune, il People Mover percorrerà la tratta, completamente videosorvegliata, di 1,8 Km in circa 5 minuti. La Linea Ferroviaria Tirrenica avrà a disposizione la traccia liberata a favore dei treni dei pendolari.

 

L'opera ha un costo complessivo di 72 milioni di euro, 21 dei quali finanziati dai fondi europei, che potevano essere destinati esclusivamente a progetti sui trasporti e, il resto, a carico del concessionario che gestirà l'infrastruttura.

I commenti sono chiusi