Peretola: anche M5s presenta ricorso al Tar

Peretola: anche M5s presenta ricorso al Tar

“Ci siamo uniti a tanti cittadini, comitati e anche altre forze politiche per impedire l’ampliamento dell’aeroporto di Firenze. Un’opera inutile e insensata” riportano in una nota Giacomo Giannarelli e Gabriele Bianchi.

Un ricorso avverso al decreto 104/2017 avanzato presso il Tar da un legale, in nome e per conto di numerosi cittadini, comitati e forze politiche opposte al progetto del nuovo aeroporto di Peretola indicato nel Master Plan di Enac, è stato firmato stamani da Giacomo Giannarelli e Gabriele Bianchi, consiglieri regionali M5S.

“Ci siamo uniti a tanti cittadini, comitati e anche altre forze politiche, per impedire l’ampliamento dell’aeroporto di Firenze come descritto nell’attuale masterplan. Un’opera inutile e insensata. Attendiamo con fiducia il verdetto del Tribunale amministrativo regionale su questo atto governativo che in passato abbiamo definito una ‘ferita istituzionale'”, riportano in una nota i due rappresentanti del gruppo consiliare M5S.

“Abbiamo bisogno di investire sull’aeroporto di Pisa e ripristinare il collegamento veloce ferroviario con Firenze – ha precisato Giannarelli -. Addirittura qualche anno fa si poteva fare il check in direttamente nella stazione Firenze Santa Maria Novella e in meno di 40 minuti arrivare allo scalo di Pisa, l’unico vero aeroporto strategico nazionale toscano. Questo significa fare il bene della nostra Regione”.

“Ho letto dichiarazioni di Nardella e altri portatori di interesse che in pratica sembrano ipotizzare la morte di Firenze e della Toscana senza il nuovo aeroporto”, ha aggiunto il vicepresidente della commissione Ambiente e territorio. “Noi crediamo al contrario che scenari del genere ci saranno se continuerà questo modo di fare politica”. “Dobbiamo cacciare questa malapolitica, fare opere utili, ripristinare il collegamento veloce”, ha concluso Giannarelli.

L'articolo Peretola: anche M5s presenta ricorso al Tar proviene da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi