Piombino, la Regione convocherà i vertici di Elettra

FIRENZE - La Regione convocherà a breve i vertici dell'azienda Elettra che gestisce una delle due centrali legate all'ex Lucchini, con 23 dipendenti attualmente in cassa integrazione straordinaria e in scadenza il prossimo 18 dicembre.

E' quanto emerso oggi dall'incontro convocato dal consigliere per il lavoro Gianfranco Simoncini che si è svolto oggi a Piombino, presenti anche il vice sindaco del Comune di Piombino Ferrini e le organizzazioni sindacali. Era stata ipotizzata anche la presenza dell'azienda che però ha preferito aspettare prima l'incontro previsto per domani con i sindacati.

Le organizzazioni sindacali hanno ricordato una notizia che era arrivata nelle settimane scorse riguardo alla disponibilità di soggetti terzi ad acquistare l'impianto e l'area, notizia poi non confermata da Elettra come perseguibile.

Simoncini ha illustrato  le nuove possibilità che il ministero ha ufficializzato, di prorogare la Cassa integrazione strardinario all'interno delle aree di crisi complessa, di un altro anno. I sindacati porranno la questione già domani nel corso dell'incontro con l'azienda.
Nell'incontro con i vertici dell'azienda, Simoncini riprenderà questi temi per fare il punto sulle prospettive per quanto riguarda l'utilizzo dello stabilimento e dell'area e sosterrà la richiesta sindacale di proroga della Cassa integrazione straordinaria.

I commenti sono chiusi