Piombino, oggi la firma Aferpi-sindacati. Simoncini: “Assicurati lavoro e sviluppo”

FIRENZE – FIRENZE – L'accordo fra Aferpi (il nuovo marchio delle acciaierie) e le organizzazioni sindacali,  stipulato oggi a Piombino, dà il via libera alla firma definitiva, che avverrà entro pochi giorni,  per l'acquisto dello stabilimento ex Lucchini da parte di Cevital.

 
"Esprimo grande soddisfazione - commenta l'assessore alle attività produttive credito e lavoro Gianfranco Simoncini - per la stipula dell'accordo che permette di arrivare alla completa riassunzione di tutti i lavoratori e la copertura dei diritti dei lavoratori. Grazie all'impegno di Cevital, al senso di responsabilità dei lavoratori ed al sostegno delle istituzioni locali,regionale e nazionale si è riusciti a dare un futuro ad uno dei più importanti siti produttivi italiani, che solo alcuni mesi fa sembrava, a molti, senza speranza".
 
L'assessore informa che la prossima settimana inoltre dovrebbe essere firmato l'accordo di programma per le bonifiche, un ulteriore importante tassello dell'operazione e risultato del positivo confronto tra Cevital ed istituzioni. "La Regione – prosegue Simoncini - che con l'impegno costante e continuo del presidente Rossi ha contribuito a creare le condizioni perché Piombino tornasse a produrre acciaio, continuerà a seguire con grande attenzione gli sviluppi della vicenda. E con il Governo nazionale e il Comune porterà avanti una attività di monitoraggio costante dell'accordo".

I commenti sono chiusi