Piombino, Rossi: “Ancora possibile un patto tra lavoro e capitale sano”

FIRENZE - "Quella di Piombino è una lezione che dice una cosa: è ancora possibile un patto tra lavoro e capitale sano. E l'unità e l'intesa tra Comune, Regione, Cgil, Cisl e Uil, toscane e nazionali sono state decisive per creare le condizioni per la rinascita del polo industriale". Il presidente della Toscana Enrico Rossi sottolinea ancora l'importanza dell'accordo tra Aferpi e Sms Group per la fornitura del nuovo forno elettrico e dell'impianto di laminazione rotaie.

"Il piano Cevital – prosegue – si rivela sempre di più concreto e affidabile e questa notizia conferma ancora una volta il valore dell'impegno unitario delle forze sindacali, dei lavoratori, delle istituzioni per difendere il futuro produttivo di Piombino. Per tante famiglie, ma penso per tutta la comunità, questi potranno essere giorni di festa più sereni".

"Voglio anche sottolineare – conclude Rossi – che ogni passo che compie il progetto per Piombino è un contributo alla ripresa per tutta l'economia della costa toscana, che deve tornare a giocare un ruolo importante nell'industria manifatturiera italiana e dell'area mediterranea".

I commenti sono chiusi