Pisa: ‘La Torre Storta’, il festival che racconta il queer

Pisa: ‘La Torre Storta’, il festival che racconta il queer

“C’è una torre che sulla città di Pisa pende, anziché svettare”. Comincia con queste parole il manifesto “La Torre Storta”, sottoscritto da decine di persone singole, associazioni, spazi e imprese culturali pisane, che dà il nome a un calendario di iniziative, dal 17 marzo al 10 giugno, sul tema del “queer”.

Teatro Rossi Aperto, Cantiere Sanbernardo, Lumière, Glauco – Associazione Universitaria Lgbttqi*, Pinkriot Arcigay, La Collettiva, Queersquilie, Pisa Underground Movement, Secondo Piano a Sinistra sono i soggetti promotori e organizzatori del calendario di oltre 20 iniziative sul tema queer e rivolte a pubblici diversi. Il festival La Torre Storta, spiega una nota dei promotori, “parte quindi dall’esigenza di diffondere informazioni corrette e strumenti di conoscenza sul tema del queer e sulle sue infinite declinazioni. A partire dalle esperienze concrete, quotidiane, di chi il festival lo ha costruito e ideato. Ripartendo dalle comunità che già esistono, il festival vuole portare alla luce spettacoli, concerti, laboratori, incontri, discussioni”.

L'articolo Pisa: ‘La Torre Storta’, il festival che racconta il queer proviene da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi