Più soldi per investimenti forestali: 143 milioni nel PSR 2014-2020. Due bandi scadono il 25 gennaio

FIRENZE - L'assessore all'agricoltura Remaschi ha ricordato come il Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 della Regione Toscana punti in maniera importante sugli interventi forestali aumentando di circa il 17% i fondi e portando a 143 milioni di euro la dotazione finanziaria delle misure destinate al settore.

 

In particolare due bandi destinati al settore sono ancora aperti e il termine per le domande scade il 25 gennaio prossimo. Si tratta dei bandi relativi alla Sottomisura 8.3 "Prevenzione dei danni alle foreste da incendi, calamità naturali ed eventi catastrofici"; e alla Sottomisura 8.4 " Sostegno per il ripristino dei danni alle foreste da incendi, calamità naturali ed eventi catastrofici".

 

"Queste misure – ha concluso l'assessore – danno attuazione ad altrettanti impegni del programma di governo dell'attuale legislatura (Più sicurezza idrogeologica - Interventi per la manutenzione dei boschi e dei fiumi, e Fiumi mai più a briglia sciolta - Interventi di manutenzione delle briglie dei fiumi".

 

Il bando relativo alla sottomisura 8.3 (prevenzione danni da incendi e altre calamità naturali) ha una dotazione di 12 milioni di euro, con una riserva di 7.5 milioni per gli interventi eseguiti dai consorzi di bonifica lungo i corsi d'acqua localizzati nei boschi. Il bando della sottomisura 8.4 mette a disposizione risorse per il ripristino dei danni causati ai boschi dal vento del 5 marzo 2015 e ha una dotazione finanziaria 15 milioni di euro. Gli interventi riguardano il taglio e l'esbosco degli alberi abbattuti o danneggiati, e il rimboschimento necessario a garantire la continuità del bosco nelle province di Firenze, Arezzo, Lucca, Massa Carrara, Prato e Pistoia.

 

 

I commenti sono chiusi