PMI e accesso al credito, Ciuoffo: “Manteniamo i fondi rotativi ma con maggior selettività”

FIRENZE – I fondi rotativi e di garanzia saranno mantenuti, accanto al microcredito destinato agli investimenti e utilizzando parte delle risorse europee del Por Fesr. La giunta ha approvato la proposta dell'assessore alle attività produttive Stefano Ciuoffo, avanzata nell'ambito del processo di revisione delle politiche regionali a favore delle PMI e in particolare sugli strumenti di ingegneria finanziaria.

"Rispetto all'ipotesi iniziale – ha spiegato l'assessore Ciuoffo – di chiusura dei fondi rotatitivi e di garanzia e di convogliare tutte le risorse degli stanziamenti Por Fesr 2014-2020 al microcredito per investimenti, la giunta ha deciso, dopo alcuni incontri con le categorie economiche e dopo le considerazioni emerse dal dibattito in consiglio regionale, di mantenere lo strumento dei fondi rotativi orientandoli però ad una logica di sostegno maggiormente selettiva, collegandoli cioè a interventi di carattere strategico territoriale, settoriale e di filiera".

"La soluzione individuata - ha concluso Ciuoffo - dovrebbe consentire alle micro, piccole e medie imprese toscane di poter contare su strumenti fondamentali per nuovi investimenti e per migliorare la propria competitività".

I commenti sono chiusi