Politiche e iniziative per l’innovazione, firmato un protocollo Regione-Anci

FIRENZE - Un protocollo d'intesa tra Regione Toscana e Anci (Associazione nazionale Comuni italiani) Toscana, per promuovere politiche e iniziative per l'innovazione nel territorio toscano. L'hanno firmato stamani il presidente della Regione Enrico Rossi e il presidente di Anci Toscana Matteo Biffoni.

Il protocollo prevede che Regione e Anci coordinino le proprie iniziative in relazione all'innovazione, allo sviluppo dell'Agenda Digitale e alla diffusione delle comunità intelligenti, impegnandosi a sviluppare strategie e iniziative coordinate con il territorio e congiunte, con riferimento a tutto il sistema della Pubblica Amministrazione toscana. Tra le iniziative che vedranno collaborare Regione e Anci: favorire lo sviluppo della società dell'informazione e della conoscenza; supportare la diffusione e la conoscenza dei processi partecipativi; supportare l'ampliamento e il potenziamento delle competenze digitali di tutti i cittadini toscani, secondo gli obiettivi della e-inclusion; promuovere la valorizzazione del patrimonio informativo pubblico quale strumento di trasparenza, diffusione della conoscenza e risorsa per la crescita economica e sociale del territorio (open data e open government); dialogare e intergire con la comunità scientifica per lo sviluppo di piattaforme e servizi in logica Cloud.

Tutto questo anche per adempiere agli obiettivi fissati dall'Agenda Digitale presentata dalla CE nel maggio 2010, per sviluppare un mercato unioc digitale, al fine di generare una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva in Europa. Sette i pilastri dell'Agenda Digitale: realizzare il mercato digitale unico; promuovere l'accesso a internet veloce e ultraveloce; aumentare standard e interoperabilità; consolidare la fiducia e la sicurezza online; investire in ricerca e innovazione; migliorare l'alfabetizzazione informatica e online; vantaggi per la società grazie a un utilizzo intelligente delle TIC (tecnologie dell'informazione e della comunicazione).

La Regione Toscana ha aderito alla "Coalizione nazionale per le competenze digitali", promossa dall'Agenzia per l'Italia Digitale, con la presentazione del progetto P.A.A.S. e del progetto TRIO come progetti pilota a livello nazionale per l'ampliamento delle competenze digitali; ha avviato OpenToscana, una piattaforma che mira a fornire a cittadini, imprese e pubblica amministraizone una modalità di accesso innovativa ai servizi e agli asset della PA, per quanto riguarda sia la stessa Regione Toscana, sia gli enti del territorio che intendono partecipare all'iniziativa; ha attivato bandi per aiutare le start up e per sviluppare App con l'obiettivo di facilitare l'accesso al patrimonio informativo pubblico della regione, migliorare la fruizione dei serivzi della PA anche tramite la piattaforma OpenToscana e aiutare la diffusione dei principi della crescita digitale.Le 25 iniziative lanciate nei primi cento giorni di governo comprendono anche una serie di azioni che coinvolgono aspetti di innovazione e utilizzo delle ICT e delle piattaforme regionali.

Il protocollo firmato oggi avrà attuazione sulla base di specifici accordi e convenzioni relative alle azioni che Regione Toscana e Anci Toscana riterranno di attivare.

 

I commenti sono chiusi