Ponsacco, Grieco all’inaugurazione della nuova biblioteca: “La cultura va condivisa”

FIRENZE - "La cultura va condivisa. Un grazie dunque a tutti voi bambini che con la catena che avete fatto stamani avete compiuto un bellissimo gesto che dimostra quanto sia importante vivere insieme i momenti di crescita e di conoscenza".

L'assessora all'istruzione e formazione Cristina Grieco, intervenendo stamani all'inaugurazione della Biblioteca comunale Maria Bacci a Villa Elisa a Ponsacco, ha salutato con queste parole gli oltre 200 alunni delle scuole primarie dell'istituto comprensivo Niccolini che hanno attraversato la città per il passaggio di mano in mano degli ultimi libri da trasferire dalla vecchia sede alla nuova sede di Villa Elisa.

Un grande momento di festa nella giornata della celebrazione del libro, in cui Grieco non ha mancato di complimentarsi con l'amministrazione comunale di Ponsacco per aver investito nella cultura attuando in pieno l'articolo 9 della nostra Costituzione e di ringraziare anche la Fondazione Cassa di Risparmio di San Miniato che ha reso possibile con il suo contributo la maggior parte della realizzazione dell'opera.

"La biblioteca non è solo un luogo di studio ma anche di scambio – ha quindi detto l'assessora – e la giornata di oggi ne è l'esempio lampante".

Insieme al sindaco di Ponsacco Francesca Brogi, Grieco ha quindi consegnato a tutti i bambini i segnalibri della Regione Toscana che raccontano in pillole la nostra Regione, il significato del suo stemma e lo Statuto, insieme al quaderno con il Pegaso che riporta i principi della Costituzione nel Settantesimo dell' Assemblea costituente, del voto alle donne e della Repubblica Italiana.

Nella biblioteca comunale intitolata alla giovane ponsacchina Maria Bacci, uccisa dai nazifascisti il 17 luglio 1944, è presente anche il corner informativo di Giovanisì, il progetto della Regione Toscana per l'autonomia dei giovani.

I commenti sono chiusi