Prato, parroco arrestato: oggi l’interrogatorio di garanzia

Prato, parroco arrestato: oggi  l’interrogatorio di garanzia

Prato: si terrà nelle prossime ore l’interrogatorio di garanzia di don Francesco Spagnesi, l’ex parroco della parrocchia pratese della Castellina, indagato per importazione e cessione di droghe oltre che per appropriazione indebita nei confronti della stessa parrocchia.

PRATO: Il sacerdote, 40 anni, è agli arresti domiciliari da martedì mattina, coinvolto nell’inchiesta che vede indagato per i reati di droga anche Alessio Regina, 39 anni. L’inchiesta del
sostituto procuratore Lorenzo Gestri è partita dall’arresto di Regina, fermato lo scorso 27 agosto mentre ritirava un litro di Gbl, la cosiddetta droga dello stupro, acquistata on line.

A ritirare quel pacco, presso uno spedizioniere, si è recato al volante dell’auto di don Francesco, accompagnato da quest’ultimo, che nei giorni successivi è stato indagato e –
assistito dagli avvocati Federico Febbo e Costanza Malerba – ha reso alcune dichiarazioni agli inquirenti.

Intanto il vescovo di Prato Giovanni Nerbini ha chiesto scusa ai fedeli “per non averli protetti a sufficienza”. Lo ha detto celebrando la messa nella chiesa dell’Annunciazione alla Castellina. Nerbini ha annunciato che si sta procedendo nell’accertamento puntuale del danno economico che la parrocchia ha subito e che la Diocesi si impegna a mettere a disposizione dei poveri della città una somma di denaro congrua a riparare quanto estorto.

L'articolo Prato, parroco arrestato: oggi l’interrogatorio di garanzia da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi