Premio Bancarel’Vino, dal 5 al 7 agosto a Mulazzo la XXXIII edizione

FIRENZE  - Vini, libri, piatti tipici, scorci di un territorio unico e un pizzico di Europa: questi gli ingredienti della XXXIII edizione di Bancarel'Vino che si terrà a Mulazzo da 5 al 7 agosto. La manifestazione è stata presentata oggi a Firenze, presso la presidenza della Regione, dagli assessori regionali a agricoltura (Marco Remaschi) e turismo e attività produttive (Stefano Ciuoffo), dal sindaco di Mulazzo Claudio Novoa e dal consigliere regionale Stefano Bugliani.

Obiettivo dell'iniziativa è quello di promuovere, attraverso una mostra-mercato ed un premio enologico, le produzioni vinicole della Provincia di Massa-Carrara, invitando i produttori delle denominazioni IGT Val di Magra, IGT Toscana, DOC Candia dei Colli Apuani, DOC Vermentino Colli di Luni. Un modo per valorizzare, attraverso i prodotti, la storia e le caratteristiche del territorio. L'evento si svolge proprio nel cuore del borgo.
 
La piazza principale del paese, piazza Dante, sarà il centro della festa, qua troveranno posto le 12 bancarelle in legno (che ricordano quelle ottocentesche dei librai ambulanti) dove sono collocati i produttori di vino. Il visitatore, di bancarella in bancarella, potrà andare alla scoperta delle cantine e dei vini della provincia di Massa - Carrara oppure percorrere via Orlandini, interamente dedicata ai prodotti tipici e alla gastronomia locale, e andare alla scoperta dei sapori di Lunigiana.
 

"Bancarel'Vino - ha detto Stefano Ciuoffo - è una manifestazione capace di raccontare e valorizzare, anche in chiave turistica, le nostre eccellenze, in questo caso il vino, in maniera organica con il territorio che le esprime e con le tradizioni delle comunità locali che vi vivono. In questo senso trovo azzeccato il legame che si è instaurato con Vetrina Toscana e cioè con il progetto regionale che mira a creare un legame stabile tra i prodotti e la loro diffusione e a sottolineare il legame col territorio; in questo caso i produttori di vino rappresentano anche questo: un elemento di presidio del territorio".

Marco Remaschi  ha evidenziato la stretta connessione tra la produzione vinicola e la terra da cui proviene: "Si tratta di un'agricoltura eroica, in cui alla qualità eccelsa dei prodotti si assomma la capacità dei produttori di saper produrre in terreni difficili, impervi. Da 33 anni questa iniziativa rispecchia questa operosità e questa qualità e dà lustro a una comunità che deve andare orgogliosa di questi risultati".

Claudio Novoa ha sottolineato come Bancarel'vino rappresenti un mezzo per la scoperta e la valorizzazione di un territorio "che contiene giacimenti di tesori legati ai sapori, alla cultura, alle tradizioni, ai paesaggi, tutti da scoprire".

Infine Giacomo Bugliani ha presentato la manifestazione di agosto a Mulazzo come "un evento che dà lustro al nostro territorio, in un borgo bellissimo che merita di essere davvero conosciuto e valorizzato, una manifestazione che anno dopo anno cresce e assume importanza e su cui la Regione dimostra concretamente di voler investire. Tengo a sottolineare il suo enorme valore culturale, perché i prodotti della nostra terra e le tradizioni enogastronomiche sono cultura, rappresentano uno spaccato della nostra storia, della nostra società, del valore del lavoro e delle tradizioni".

Per questa edizione di Bancarel'vino, oltre al centro del borgo, saranno coinvolti anche i ristoranti del territorio di Vetrina Toscana, la rete di Regione e Unioncamere Toscana che promuove ristoranti e botteghe che utilizzano prodotti tipici del territorio, con menù dedicati all'evento.

Ha confermato la propria partecipazione per il 5 agosto il professor Attilio Scienza, il più grande esperto di enologia in Italia, che farà un intervento sul vitigno vermentino.

La commissione che valuterà il premio sarà composta da enologi di chiara fama tra cui: Carlo Ferrini, Gioia Cresti, Pietro Panesi e da sommelier professionisti dei ristoranti stellati della Versilia: Cristian  Bellè (Filippo, Pietrasanta), Nicola Dallori (Osteria del Mare, Forte dei Marmi), Emanuela Vitale (Bistrot, Forte dei Marmi), Sokol Ndreko (Lux Lucis, Forte dei Marmi), Lorenzo Giannini (Lorenzo, Forte dei Marmi) Roberto Franceschini (Romano, Viareggio) Lucia Giusti (Il Piccolo Principe, Viareggio).

Le degustazioni guidate saranno a cura dell'ASPI aderente all'ASI (Associazione Sommelier Internazionale)

Particolarmente interessante il programma dei convegni: si parlerà di eccellenze del territorio e alcuni prestigiosi chef e ristoratori incontreranno i produttori per confrontarsi sulle caratteristiche che i prodotti devono avere perché possano essere utilizzati in cucina o essere messi in carta. Un altro tema interessante sarà quello delle sofisticazioni e frodi alimentari.

Quest'anno il tema di Bancarel'Vino sarà l'Europa: durante la kermesse si rafforzerà il rapporto di gemellaggio con i francesi di Puylaurens (un comune nel Tarn, nei Medi Pirenei, nel sud della Francia) una loro delegazione (guidata dal sindaco Anne Laperrouze) porterà a Mulazzo i prodotti tipici del territorio.

Le pagine di Bancarel'Vino sul sito del Comune di Mulazzo

 

I commenti sono chiusi