Premio Capelli, presente e futuro del giornalismo in un convegno

FIRENZE - Torna, venerdì 20 maggio, con il convegno Vi(t)e nuove del giornalismo, l'ottava edizione del Premio Capelli che, da quest'anno, diventa anche  momento di formazione e di riflessione sulle nuove prospettive della professione giornalistica. Il convegno si svolge in Sala Pegaso, a Palazzo Strozzi Sacrati, piazza Duomo 10, dalle ore 9 alle ore 13.

L'appuntamento nasce da un'idea del gruppo Amici del Premio Giornalistico "Gabriele Capelli", nato nel 2004 per valorizzare la formazione e l'attività dei giovani giornalisti in Toscana, in collaborazione con l'Associazione Stampa Toscana, l'Ordine dei Giornalisti della Toscana e la Regione Toscana.

La formula del convegno è semplice: quattro "dialoghi" tra professionisti su stato dei media e del giornalismo, nuovi e nuovissimi giornalismi, cronaca e social network, futuro delle redazioni giornalistiche. La partecipazione al convegno consente, fra l'altro, di ottenere crediti formativi per i giornalisti.

Come sta il giornalismo? Dati e suggestioni sul settore e sulla professione sono i temi su cui si confronteranno  Vittorio Pasteris, giornalista, blogger, esperto di media, comunicazione e tecnologia, e Sandro Bennucci, presidente Assostampa Toscana.

Citizen journalism, data journalism e graphic journalism in Italia parleranno Andrea Nelson Mauro, datajournalist, fondatore di Dataninja.it, e Gianni Sinni, fondatore dello studio di grafica e comunicazione Lcd e docente Iuav Venezia; Michele Mezza, giornalista per 35 anni alla Rai, prima come inviato, poi come sviluppatore di progetti editoriali, ora docente di Culture Digitali all'Università Federico II di Napoli, e Barbara Sgarzi, giornalista professionista, social media strategist, blogger, esperta di comunicazione ed editoria digitale, discuteranno di Cronaca e social network: come ci informiamo e come informiamo; infine, l'ultimo "dialogo" sarà Una redazione a tempo di tweet: l'organizzazione del lavoro oggi e domani, tra Mario Tedeschini-Lalli, vice responsabile innovazione e sviluppo gruppo editoriale L'Espresso e Iacopo Gori, caporedattore Corriere.it.

Ad aprire i lavori un'introduzione da parte del gruppo Amici del Premio Capelli e i saluti di Vittorio Bugli, assessore alla Presidenza della Regione Toscana, di Andrea Vannucci, assessore alle Politiche giovanili e allo Sport del Comune di Firenze, di Carlo Bartoli, presidente dell'Ordine dei Giornalisti della Toscana, di Sandro Bennucci, presidente Assostampa Toscana, di Erasmo D'Angelis, direttore dell'Unità. A moderare l'incontro Andrea Vignolini, giornalista di Ladyradio.
Per saperne di più
 

I commenti sono chiusi