Prima del Toscana Pride, iniziative ad Arezzo fin dal 24 maggio

FIRENZE - Tutto pronto per il Toscana Pride 2017, che ques'tanno sfilerà il 27 maggio per le vie di Arezzo. La parata sarà nel pomeriggio (leggi programma e percorso). La Regione, che ha concesso il patrocinio, sarà presente con il Gonfalone e la vice presidente Monica Barni.  Ma la festa e le iniziative per riflettere ed accedere un riflettore sulle discriminazioni e i pregiudizi duri a morire e tuttora patiti da molti inizieranno già alcuni giorni prima. 

Aspettando il Toscana Pride
Tra gli appuntamenti da non perdere in attesa della parata ci sono gli eventi della Pride Week aretina. Mercoledì 24 maggio alle ore 21.00  presso il Cinema Eden si terrà la proiezione film "Varichina - La vera storia della finta vita" di Lorenzo De Santis alla presenza dei registi Mariangela Barbanente e Antonio Palumbo e di Barbara Caponi e Roberta Vennucci del Florence Queer Festival. Docu-film ispirato a Lorenzo "Varichina", diversamente maschio, icona trash di Bari tra gli anni '70 e '90. Il primo ad urlare la sua diversità. Dalle 19,30 aperi-dinner e incontro con i registi presso l'Eden Tapas&cocktail bar. Giovedì 25 alle ore 21,30 presso il circolo Aurora si svolgerà Amnesty Talks: conversazioni sui diritti umani. Migranti LGBT+. All'incontro interverranno Eugenio Alfano, componente del Coordinamento rifugiati e migranti di Amnesty International - Sezione Italiana, che parlerà di diritti violati sull'orientamento di genere collegati al fenomeno migratorio in ambito mondiale; Aziz Sydygaliev, consigliere di MigraBO proveniente dal Kirghizistan e residente in Italia da tre anni che racconterà in prima persona della sua esperienza da migrante; Eleonora Benassi, Responsabile Consulenza Legale Arci - Progetto SPRAR Arezzo - con la quale affronteremo l'importanza della ricostruzione della memoria personale nei percorsi di accoglienza di richiedenti asilo LGBT*. Venerdì 26 è "Rainbow night" con alle 18 al BioLento l'inaugurazione mostra fotografica sul "World Pride 2000" con "torta Pride" e per tutta la notte aperitivi e serate friendly anche a: Liquid bar, Loft9, Al Netto, Il Botteghino e Quokka Cafè and Pub. A Grosseto giovedì 25 maggio alle 20.30 al Bar Dribbling c'è Queer Code, l'aperitivo organizzato da Arcigay Grosseto Leonardo Da Vinci a sostegno del Toscana Pride.  Sempre giovedì 25 alle 20.45 a Sesto Fiorentino (Sala Conferenze - Centro commerciale Ipercoop) è previsto l'incontro "Educare alla Sessualità. Oltre gli stereotipi", rivolto in modo particolare a genitori, insegnanti ed educatori. Un'occasione di incontro e di riflessione promossa da ASPIG sui diversi linguaggi, stili educativi e conoscenze che riguardano la sessualità con particolare attenzione ai fattori culturali e sociali che spesso contribuiscono a creare e mantenere stereotipi e pregiudizi, oltre che falsi miti.

Il documento politico del Toscana Pride
Parità dei diritti, legittimazione dei legami affettivi e genitoriali e laicità delle istituzioni. Sono solo alcuni dei temi del documento politico del Toscana Pride. Temi che, anche dopo l'approvazione della legge sulle unioni civili, necessitano di ulteriori rivendicazioni: una legge contro l'omobitransfobia e una legislazione specifica sui crimini d'odio; il matrimonio egualitario; l'accessibilità all'adozione e alla procreazione medicalmente assistita in Italia per coppie e singoli; il sostegno alle persone trans e intersex e la depatologizzazione di entrambe le condizioni; la prevenzione da Hiv e altre infezioni sessualmente trasmesse; interventi nella direzione della promozione dell'autodeterminazione, delle politiche educative di contrasto al sessismo e alla violenza di genere e dell'adozione di strumenti di contrasto alle "teorie riparative". Le istanze del Pride toscano infine si inseriscono nella cornice più ampia delle politiche di welfare e del lavoro con una attenzione particolare alle politiche di diversity management e alla formazione specifica del personale sanitario, sindacale, educativo.

(a cura dall'ufficio stampa Toscana Pride
Natascia Maesi§
mobile + 39 335 1979414
stampa@toscanapride.eu)

Info su www.toscanapride.eu
Seguici su FB Toscana Pride e Twitter @ToscanaPride

I commenti sono chiusi