Progetto “Famiglie al museo” promosso dal Polo museale della Toscana In otto anni triplicati i partecipanti

Sono triplicati in soli otto anni (dal 2008 al 2016) i partecipanti al progetto “Famiglie al Museo” realizzato dall’equipe tecnico-scientifica dei Servizi Educativi del Polo Museale della Toscana che sino al 2015 hanno operato sotto la denominazione di Sezione Didattica del Polo Museale Fiorentino. L’iniziativa è destinata al pubblico delle famiglie ed ha trovato realizzazione grazie al sostegno generoso e costante dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze. Questi dati, unitamente a molti altri che illustrano come sia cresciuta l’iniziativa in un lasso di tempo così breve, sono raccolti nel volume Famiglie al Museo. Una esperienza lunga otto anni. Rapporto di attività 2008-2016, a cura di Maria Paola Masini che è stato presentato nella sala di San Pier Scheraggio dalla curatrice, dal Direttore degli Uffizi Eike Schmidt, dal professor Carlo Sisi (già Direttore della sezione didattica), dal Direttore del Polo museale della Toscana Stefano Casciu e dal Vice Presidente dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze PierLuigi Rossi Ferrini.

Si tratta di un rapporto appassionato, ma anche di un racconto a più voci che documenta i risultati raggiunti. Il progetto, sviluppato trasversalmente in tutti i musei statali già afferenti all’ex-Polo Museale Fiorentino, risale al 2008 e nel tempo ha visto incrementarsi il numero degli aderenti. Dagli iniziali 698 (ovvero 356 bambini e 342 adulti) distribuiti su 22 incontri, i partecipanti quest’anno sono arrivati al numero di 1816 (cioè 898 bambini e 928 adulti) su 65 incontri museali nel periodo settembre 2015-maggio 2016.

I commenti sono chiusi