Promozione sui mercati dei prodotti di qualità, bando di 1 milione di euro

FIRENZE - Sarà pubblicato sul Bollettino ufficiale della Regione di mercoledì 14 settembre il bando di 1 milione di euro finalizzato a sostenere le associazioni di agricoltori che, all'interno del mercato della Ue, svolgono attività di informazione e promozione, contribuendo ad accrescere lo sviluppo sui mercati della conoscenza delle produzioni DOP e IGP, dei vini DOC, DOCG e IGT, del BIO e dell'Agriqualità. Tutte produzioni in cui l'agricoltura toscana esprime la sua grande vocazione.

"Questo bando si basa sulla convinzione  - afferma Marco Remaschi, assessore regionale a agricoltura e foreste - che le attività di promozione e di informazione per le produzioni di qualità contribuiscono a rafforzare la partecipazione degli operatori alle varie filiere, sviluppando modalità di comunicazione unitarie rispetto al prodotto ed al marchio di riferimento. Diventa in tal modo possibile realizzare campagne che sarebbero poco accessibili a piccole o medie realtà imprenditoriali. Oltretutto, passando dal livello nazionale a quello europeo, si potrà incrementare la conoscenza dei segni della qualità ancora poco affermati tra i consumatori europei, oltre che valorizzare le politiche di sviluppo rurale".

L'assessore sottolinea anche la novità di questa misura che vede per la prima volta la Toscana mettere a bando i finanziamenti del PSR per la promozione dei prodotti agroalimentari al di fuori dei PIF (Programmi integrati di filiera). "In questo modo - dice Remaschi - il mondo associativo toscano impegnato nella produzione di prodotti d'eccellenza potrà essere più dinamico nel promuoverli  nel mercato europeo".

Scadenza e presentazione delle domande
La domanda deve essere presentata entro le ore 13.00 di mercoledì 30 novembre 2016, impiegando esclusivamente, mediante procedura informatizzata, i moduli disponibili sulla piattaforma dell'Anagrafe Regionale delle aziende agricole gestita da ARTEA e raggiungibile dal sito www.artea.toscana.it.

Punti salienti del bando
Beneficiari - L'aiuto è riservato alle associazioni di produttori, ossia alle organizzazioni di qualsiasi forma giuridica (come consorzi di tutela o associazioni di imprese), che raggruppano più operatori partecipanti attivamente ad uno o più dei sistemi di qualità alimentare.

Interventi finanziabili - Sono ammesse a finanziamento le seguenti tipologie di intervento: organizzazione e partecipazione a fiere; attività informativa e di comunicazione; attività di comunicazione presso punti vendita; attività pubblicitarie attraverso canali della comunicazione; spese generali. L'importo del contributo concedibile per ogni domanda è di minimo 30.000 euro e massimo 200.000. La percentuale di contribuzione è fissata al 70% per tutte le tipologie di interventi, incluse le spese generali.

Il sostegno è concesso esclusivamente per le attività di informazione, promozione e pubblicitarie sull'intero territorio dell'Unione Europea.

I commenti sono chiusi