Quasi pronto l’Accordo di programma per Massa e Carrara

ROMA - L'Accordo di programma per l'area di Massa e Carrara è vicino alla firma. L'annuncio è arrivato nel corso dell'incontro per la verifica delle azioni per la riqualificazione e la riconversione dell'area industriale apuana che si è tenuto questa mattina a Roma, al Ministero delle sviluppo economico a cui hanno partecipato, tra gli altri, i sindaci dei due capoluogo, Alessandro Volpi ed Angelo Zubbani.

"Con l'Accordo - ha detto il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi - dovranno essere definitivamente stanziati i 20 milioni di euro previsti, 5 da parte del Ministero, che si aggiungeranno ai 15 della Regione. Sono destinati al sostegno delle aree industriali e alla creazione di imprese. E per raggiungere questo obiettivo servirà anche la firma di un contratto tra Syndial e Zia per mettere a disposizione degli imprenditori interessati ad insediarsi le aree a prezzi concordati".

Per il presidente della Toscana è positivo che si stia procedendo con gli appalti per la ricostruzione del water front.

"Tra le note positive - ha aggiunto Enrico Rossi - c'è l'impegno di Ferrovie a far partire entro l'anno i lavori per il collegamento ferroviario tra la rete nazionale e il porto industriale".

Mentre dal punto di vista ambientale sono partiti i previsti lavori di bonifica, sul fronte del lavoro il presidente ha annunciato che chiederà all'Irpet di condurre uno studio sugli effetti occupazionali delle opere e degli interventi in programma nell'area apuana. Infine ha detto che entro la fine di luglio conta di arrivare alla firma dell'Accordo di programma per Massa Carrara e di firmare uno con il presidente del Consiglio per l'utilizzo degli Fsc, i Fondi europei per lo sviluppo e la coesione, una firma che riguarderà l'intera regione.

I commenti sono chiusi